Economia

Canepa D-day rinviato, la decisione sulle nove offerte arriverà a fine mese

Nulla di fatto. Ci vorrà almeno un’altra settimana affinché venga chiusa l’analisi delle offerte arrivate alla Canepa di San Fermo. L’azienda, in procedura di concordato dallo scorso dicembre, ha ricevuto 9 offerte (non vincolanti) tra aziende e fondi interessati all’acquisizione (parziale o totale).

 

Ph: Carlo Pozzoni

Obiettivo del management (Canepa è controllata al 67% dal gruppo Dea Capital) è evitare lo la frantumazione dell’azienda spacchettando la cessione (il rischio “spezzatino” denunciato, dai sindacati e dai lavoratori) e viceversa puntando a un partner industriale (quindi operativo) da inserire nel progetto di rilancio (quel piano industriale previsto dalla procedura di concordato). Al momento è impossibile sapere se le offerte sul piatto mirino all’intero complesso o a singoli segmenti.

Secondo quanto appreso le offerte sono piuttosto articolate e per questo l’azienda ha deciso di riservarsi ancora tempo per incontrare i singoli proponenti.

Entro la fine del mese dunque potrebbero configurarsi diversi scenari. Una volta conclusi gli incontri alcune offerte potrebbero essere accorpate a altre, escluse o accettate in toto. A quel punto verranno messe nero su bianco e diventeranno vincolanti. Solo in quel caso, a scrematura avvenuta, una (o, come detto, più di una in caso di accorpamenti) entrerà a far parte del piano industriale (ovviamente con l’avallo del giudice incaricato dal tribunale di Como).

CANEPA, TUTTE LE TAPPE DELLA VICENDA

Commenta

la tua mail non sarà pubblicata