Economia

Crisi Canepa: ok al concordato in bianco. Nominato il commercialista Pasquale Borello

E’ il commercialista Pasquale Borello (studio in via Natta a Como) il precommissario giudiziale per la Tessitura Canepa, ovvero la figura da cui da adesso in poi dovranno passare le decisioni per tutto ciò che riguarda gli atti di gestione straordinaria (che dovranno comunque sempre ottenere l’ok dal Tribunale) e la vigilanza sull’azienda.

Il Tribunale fallimentare ha accolto la richiesta di concordato in bianco presentata dai vertici della Canepa, il che significa che scattano i 120 giorni entro cui l’azienda dovrà necessariamente presentare il piano di risanamento e rilancio per evitare il fallimento. Esiste anche la possibilità di una proroga sui 4 mesi concessi, estendibili al massimo di altri 60 giorni.

Che questo passaggio atteso possa significare immediatamente e automaticamento lo sblocco degli stipendi – sono congelati quelli di novembre e la tredicesima dei quasi 450 lavoratori – non è una certezza, ma almeno si può riaccendere una flebile speranza pur nell’ambito di un iter ancora tutto da definire nei dettagli.

Intanto domani sarà una giornata importante: in Regione è prevista dapprima l’audizione in Commissione Attività Produttive alla presenza delle organizzazioni sindacali, dell’associazione di categoria, del Comune e di uno più rappresentanti dell’azienda. Subito dopo sarà la volta del tavolo al quale è attesa anche una rappresentanza del Ministero per lo Sviluppo Economico.

Commenta

la tua mail non sarà pubblicata