Economia

Crisi Canepa, vertice al ministero il 16. Pesa ancora l’incognita stipendi

Doppio vertice in programma per la Canepa di San Fermo, azienda che lo scorso 11 dicembre ha presentato domanda di Concordato in Bianco per far fronte a uno stato di crisi che perdurava da mesi (qui i dettagli).

Ieri la conferma della nomina del nuovo Ad, Marco Cordeddu (qui). Intanto sono stati programmati i confronti auspicati da tempo. Entro
la prossima settimana sindacati e azienda si riuniranno per un nuovo incontro. Certamente all’ordine del giorno la presentazione di  Cordeddu, il punto sul piano industriale e la ricerca di nuovi partner ma soprattutto – è facile dedurre – i rappresentanti dei lavoratori chiederanno chiarimenti circa gli stipendi.

Come noto l’azienda lo scorso dicembre ha deciso di anticipare il versamento delle buste paga (qui) – visto il blocco di ogni tipo di debito pregresso automatizzato dalla procedura di concordato – per favorire i dipendenti in vista del Natale. Così è stato corrisposto quanto avrebbe dovuto essere riconosciuto il 10 gennaio.

Fatalmente adesso, visto lo spostamento, dovrebbe essere riconosciuto in anticipo anche febbraio, per evitare buchi. A oggi (ma è l’8 e mancano ancora due giorni) non è chiaro cosa accadrà. Fonti sindacali confermano che non vi sono stati annunci in questo senso da parte di Canepa. Ogni gestione degli stipendi (così come ogni azione economica) deve essere comunicata e concordata con giudice del tribunale di Como. Nei prossimi giorni il passaggio – vitale per centinaia di famiglie – sarà chiarito.

Ph: Carlo Pozzoni

Intanto è stato ufficializzato il passaggio più atteso, l’incontro al ministero del Lavoro. Il caso Canepa, infatti, ha portata nazionale. L’azienda, oltre alla sede di San Fermo, impiega centinaia di persone anche nello stabilimento a Melpignano di Lecce (Tessitura del Salento) per un totale, tra le due sedi, di circa 770 persone.

Ph: Carlo Pozzoni

Il 16 gennaio dunque il supervertice nel dicastero guidato dal Luigi di Maio (al momento non vi sono conferme circa la presenza del vicepremier). In quella sede verranno affrontati tutti i passaggi che hanno condotto alla crisi e, certamente, verrà chiesto conto delle strategie per la salvezza.

Commenta

la tua mail non sarà pubblicata