Economia

Manoukian superstar tra Mozart e Piazzolla a Lariofiere: “Orgoglio di voler esserci”

E’ stata un’assemblea-spettacolo, come non se ne vedevano da tempo. Niente relazioni, niente dati: passione, idee, obiettivi. Così si sono volute raccontare Confindustria Como, guidata dal presidente Aram Manoukian, e Confindustria Lecco Sondrio di Lorenzo Riva, che hanno rinnovato la tradizione di un’assemblea dei soci congiunta.

A Lariofiere c’erano le istituzioni, le associazioni di categoria, centinaia di imprenditori ma veri protagonisti quest’anno sono stati gli studenti delle scuole superiori del territorio. Erano in prima fila ad ascoltare coloro che potrebbero diventare i loro datori di lavoro o i loro colleghi di domani.

Poi le testimonianze di grandi imprenditori: hanno parlato di futuro il presidente di Aidaf Francesco Casoli, il presidente del Gruppo Techint Gianfelice Rocca e lo psichiatra e sociologo Paolo Crepet. E c’è stata la musica, quella di Mozart e di Piazzolla perché ospite dell’incontro è stato anche il direttore d’orchestra Daniele Agiman insieme con un quartetto d’archi.

I presidenti hanno parlato di collaborazione, di futuro, di capacità di durare nel tempo delle imprese del territorio, di sostenibilità. Tanti i temi poi sintetizzati così da Aram Manoukian: “Abbiamo provocato un po’ il nostro territorio e abbiamo raggiunto un obiettivo: da qui abbiamo lanciato un segnale, l’orgoglio di voler esserci. Uniamo le forze partendo da questo territorio per andare lontano, facendo ognuno la sua parte”.

Il presidente Riva invece si è rivolto agli studenti in sala: “Oggi avete indossato una maglia, con un messaggio importante (Io ci sarò, Ndr). Noi imprenditori, in piedi, vi facciamo una promessa: le nostre fabbriche ci saranno per voi”.

Commenta

la tua mail non sarà pubblicata