Politica

Alla fine, il veleno. Fratelli d’Italia: “Noi più forti, Mainardi inconcludente e inconsistente”

Sembrava troppo soft la clamorosa frattura tra Fratelli d’Italia e l’ex coordinatore provinciale dello stesso partito, Marco Mainardi, passato assieme ad altri 7 in Forza Italia. E infatti ora arrivano le bordate.

Con un comunicato ufficiale sottoscritto “dai coordinatori territoriali di Erbese, Canturino, Marianese, Rovellasca, Basso Lago, Medio Lago , Alto Lago, Lurago d’Erba, Fino Mornasco, Como, Campione d’Italia”, Fratelli d’Italia tiene prima di tutto a rispondere con i numeri ai recenti addii comaschi. 

Il partito lo fa sottolineando “con orgoglio la forza dell’evento andato in scena venerdì a Roma, nel quale Giorgia Meloni ha presentato 220 amministratori locali passati a Fratelli d’Italia (notizia su tutti i quotidiani nazionali) con un buon numero di lombardi e di lariani. Un successo – prosegue la nota – che ci entusiasma profondamente perché rappresentativo di una crescita nei territori dove i partiti devono saper dare risposte concrete”.

Ma i passaggi fulminanti diretti a Mainardi arrivano subito dopo.

“Siamo poi lieti che Marco Mainardi abbia trovato una casa in cui riconosce sicuramente i valori che ha sempre rappresentato in politica – prosegue il comunicato – Sommessamente ricordiamo che la volontà di passare ad altra area politica da parte di un coordinatore di lungo periodo come è stato Mainardi derivò anche da un documento sottoscritto dalla maggior parte dei dirigenti comaschi che da tempo sostenevano di non apprezzare la sua inconsistente e inconcludente conduzione politica”.

E ancora, l’affondo finale: “Solo grazie ad impegno e serietà della dirigenza nazionale e locale, dei militanti e dei simpatizzanti, FDI riuscì ad ottenere brillanti risultati”.

Commenta

la tua mail non sarà pubblicata