Politica

Cantù: Vincenzo Latorraca candidato sindaco del centrosinistra. “Valori per battere la Lega”

Dopo le indiscrezioni di ieri, ora c’è l’ufficialità: l’avvocato Vincenzo Latorraca, chiusa la lunga esperienza con Lavori in Corso, sarà il candidato sindaco di Pd e alleati di centrosinistra a Cantù (Pd, socialisti e sicuramente una lista civica “Uniti per Cantù” di cui farà parte direttamente). L’ufficializzazione è arrivata oggi durante la conferenza stampa tenuta nella sede cittadina dei dem.

“Ho accolto l’invito che mi è stato rivolto – ha detto Latorraca – La situazione è insostenibile, ci troviamo di fronte a una crisi di valori e culturale. La città deve ritrovare un nucleo di valori che ora sembrano perduti. Prendiamo il caso della Nave Diciotti: si dice che quel caso è nato da un interesse nazionale, ma un interesse nazionale può mettere a rischio la vita delle persone?”.

Sul fronte locale, l’avvocato e neocandidato sindaco è tornato sulla decadenza dell’ex primo cittadino leghista Edgardo Arosio e ha detto che “se si torna a votare è solo per responsabilità della Lega che non è stata in grado di capire che c’era una incompatibilità. E due sentenze hanno detto che quell’appalto era assolutamente legittimo, poi si sono spesi dei soldi solo e soltanto per salvare la poltrona del sindaco”.

Attacco anche sulla sicurezza, tema di battaglia della Lega: “Nel programma elettorale del centrodestra non c’è alcuna visione, ma solo un disegno egemonico sulla città di Cantù. Ora servono competenze legate a visione e cultura: dobbiamo costruire ponti, relazioni, rapporti, pace. Bisogna costruire e non distruggere”.

Sulla vicenda dalla “cosiddetta moschea”, Latorraca ha detto che la comunità musulmana “ha diritto di pregare, lo dice la Costituzione, e invece è ancora messo in dubbio”.

“Spero che questa candidatura possa attrarre il civismo – ha affermato il segretario di Mdp-Articolo 1, Emilio Russo – In questo senso anche l’esperienza di Lavori in corso (lista di provenienza di Latorraca, ndr) è un patrimonio che va recuperato anche per la capacità di battere la Lega e di creare partecipazione”.

Commenta

la tua mail non sarà pubblicata