Politica

Cedro crollato. Landriscina contro Capsoni: “Pianta sana. Io irresponsabile, insipiente? Prendo atto”.

Guerra botanica e politica. Mai avremmo pensato di scriverlo, ma così è. Il cedro dello scontento è asperrimo. Per tutti.

L’accusa dell’architetto Capsoni (già presidente e ora membro della Commissione Paesaggio a Palazzo), qualche ora fa, è stata pesante.

Dopo la caduta, causa vento impietoso, del cedro storico nel cortile nuovo del Comune oggi pomeriggio (con auto comunali e d’assessori devastate), il professionista ha denunciato:

Cedro crollato in Comune, denuncia shock. Capsoni: “Avevo segnalato il pericolo al sindaco 10 mesi fa” 

Abbiamo chiesto conferma, o smentita, a Landriscina, che ha replicato, non senza qualche malizia: “Nel ringraziare l’architetto Capsoni per la solerzia e confermando che me ne aveva parlato, il tema è stato immediatamente, ripetutamente e formalmente sottoposto al settore tecnico di competenza affinché fossero svolti gli approfondimenti necessari e quindi prese le decisioni del caso. In tal senso risultano agli atti ampie documentazioni. Ciò detto, se anche questo evento si vuole iscriverlo alla paventata insipienza irresponsabile del sindaco ne prendo atto”.

IL CEDRO CADUTO – GALLERY

Ma se gli uffici sono stati sollecitati perché nessun intervento? “Perché il resoconto tecnico – evidenzia il sindaco – non ha previsto la necessità di intervenire”.

Resoconto tecnico in capo al Verde, assessorato in carico a Marco Galli.

Lo abbiamo chiamato, ha risposto.

“C’è un esame completo della pianta che risale a maggio 2019 – spiega Galli – si chiama  Vta (cioè: Visual Tree Assessment, Ndr) e dice che l’albero non presentava alcuna pericolosità. Il cedro è stato sottoposto anche a prove del vento”.

Eppure oggi il mitico e vecchio troncone di Palazzo, più longevo di molti(ssimi) politici, ha ceduto. Pace all’anima sua.

“Non si è spezzato ma è stato sradicato – evidenzia l’assessore – se osservate le sezioni, esito delle operazioni di rimozione, risulta perfettamente sano. I cedri antichi hanno radici forti ma in un contesto urbano possono essere più fragili. E’ successo ma, ripeto, i test eseguiti ogni anno e affidati a un agronomo professionista esterno, non hanno mai  evidenziato problemi. L’ultima analisi è stata effettuata a maggio 2019 proprio quando Capsoni ci ha contattati”.

Un paio di cose, per approfondire:

Il tronco si è abbattuto sulla giunta: le auto sono degli assessori Gentilini e Pettignano 

Vento a 100 Kmh: crolla albero in Comune, precipita vetrata in piazza Duomo, cade un comignolo in via Juvara 

  1. Qua bisogna avere il parere di un agronomo terzo. In effetti Capsoni parla di pianta malata (ma non dice in quale parte, magari proprio alle radici) e pericolosamente inclinata e chi ha fatto il VTA ha palesemente commesso un errore valutativo. In tal caso dovrebbe iniziare ad allertare la sua assicurazione rischi professionali…
    Per onestà vanno però sollevati sindaco ed assessore da responsabilità omissive

  2. Leopold Bloom

    Quindi è caduto per miracolo. Sindaco ed assessore sfortunati poverini…

  3. David Ferrario

    Buonasera,
    Per fortuna che nessuno si è fatto male, da quanto ho evinto.
    Confido che il Comune ricompri la macchina ai due Assessori, sarà assicurato credo. Davide Cantoni ci può cortesemente rassicurare su questo punto… cioè se io inciampo lungolago o in Piazza Peretta (notate 2 milioni di euro per il parcheggio di Camerlata, 6 mesi per sistemare Via Per San Fermo, e un Assessore fenomeno che non so come si chiama, lascia le buche su strade e marciapiedi, chiedete pronti soccorsi della gente che cade e si fa male) e mi faccio male confido che il Comune sia assicurato. Dai sarebbe ingiusto che un Assessore che si sta impegnando come non pochi perché torni a funzionare il forno per la cremazione e investe soldi per la sua cultura personale, credo di capire sugli interventi anche con citazioni in greco e latino in Comune, è giusto che abbia una macchina nuova fiammante.
    Complimenti a una Giunta che sembra una compagnia di giro.
    Bravi, bravissimi per questa Como meravigliosa che ci state regalando.
    David Ferrario

Commenta

la tua mail non sarà pubblicata