Politica

Commissione speciale. Molteni presidente, primo atto: “Rinuncio all’indennità”

Il parlamentare leghista canturino Nicola Molteni, come da annunci dei giorni scorsi, è stato eletto oggi Presidente della Commissione Speciale. Un organo provvisorio che, in attesa del nuovo Governo “si occupa di tutti gli atti legislativi. Di fatto sostituisce tutte le commissioni permanenti”, spiega il deputato. “E’ un lavoro di grande responsabilità – aggiunge – adesso dovremo incardinare 13 decreti legislativi lasciati dal Governo uscente, ci occupiamo di tutto: giustizia, sicurezza, economia, finanze…”. Quando poi sarà nominato il nuovo esecutivo la commissione andrà a sciogliersi. Intanto oggi, come primo atto, Molteni ha rinunciato ai 1.269 euro mensili previsti dall’incarico.

Nicola Molteni firma l’atto di rinuncia

Una scelta dal sapor pentastellato, onorevole

No, una scelta di assoluta responsabilità, credo si debbano dare segnali. E questo è un segnale rispetto ai costi della politica. E’ una scelta personale e consapevole

Quindi non frutto di qualche prova d’asse Carroccio-CinqueStelle?

Assolutamente no

 

 

 

 

  1. Ambrogio Rossi

    Onorevole sia degno del suo titolo e faccia bene ed onestamente il suo mestiere,ecco ciò che credo interessi di più alla gente,poi i 1269 € dell’indennità di carica se guadagnati onestamente se li può pure tenere!

  2. gianluca

    caspita, grande rinuncia. Un atto coraggioso, la Patria gliene sarà grata

Commenta

la tua mail non sarà pubblicata