Politica

Dimissioni Maesani (Fratelli d’Italia). Molinari: “Farò tutto perché cambi idea”

Un silenzio stampa durato a lungo, troppo. D’altronde le questioni aperte tra Comune (qui) e elezioni provinciali (qui) hanno sparigliato molte carte in Fratelli d’Italia da una decina di giorni.

Qualche ora fa, il coordinatore provinciale del partito, Stefano Molinari, inaspettatamente ha rotto la cortina di ferro, quantomeno sulle (inattese?) dimissioni della capogruppo in consiglio a Palazzo Cernezzi, Patrizia Maesani. “Farò di tutto perché cambi idea”, ha detto Molinari contattato al telefono.

Ancora una volta al centro della contesa la chiusura del Centro Migranti di via Regina. Il partito meloniano, Alessio Butti in testa, pure unanime nell’opporsi (qui) alla volontà leghista (qui), sta vivendo qualche imbarazzo. Così dopo le esternazioni social del collega in consiglio De Santis (“Solo gli irresponsabili ragionano col paraocchi”), domenica Maesani ha annunciato dimissioni irrevocabili: La leonessa sfonda la gabbia, clamorosa Maesani: “Mi dimetto da capogruppo.

In estrema sintesi, Maesani ha lasciato spiegando che (sul tema migranti e senzatetto): “Sotto San Francesco non ci sono sacchi dell’immondizia ma persone che stanno perdendo la dignità, quando è in gioco la dignità tutto il resto va in secondo piano. Sposo interamente quanto dichiarato da Alessio Butti“.

“Prendo atto delle dimissioni”, dice – istituzionalissimo – il coordinatore provinciale di Fratelli d’Italia, Stefano Molinari.

E basta?
Nessuno ha messo il bavaglio a qualcuno. Tantomeno al capogruppo in consiglio comunale

Eppure Maesani è parsa (in)sofferente. Tanto che si è dimessa dal ruolo
E’ sotto gli occhi di tutti che ha portato avanti le istanze del partito

Quindi in linea, E dunque?
A volte ha portato avanti anche le sue

Cosa?
Istanze

Questo è il problema? E’ stato il vostro leader, Alessio Butti, a aprire la questione sulla non chiusura del Centro migranti (qui)
Ripeto nessuno ha messo il bavaglio a qualcuno. Ho solo chiesto silenzio, in attesa del Coordinamento Provinciale e di un confronto col gruppo in Comune

Il Coordinamento c’è stato.
L’incontro col gruppo no

Appunto, tempi lenti. Così i consiglieri esternano, tipo De Santis (qui)
Io ho dato indicazioni ma non sono il capogruppo in Consiglio

Cosa pensa di Patrizia Maesani?
E’ stata scelta prima che fossi coordinatore. E’ una decisione che condivido e sottoscrivo assolutamente, ottimo capogruppo

Quindi?
Farò di tutto perché cambi idea, perché mantenga il ruolo

Qualora non la convincesse? Maesani ha parlato di dimissioni “irrevocabili”
Troveremo un’alternativa. Nei prossimi giorni parlerò con tutto il gruppo

Anche con Maesani?
Certo

Ripeto: dimissioni “irrevocabili”, esenti da qualsiasi possibile ritorno
Vedremo

Commenta

la tua mail non sarà pubblicata