Politica

Viale Varese, magrissima figura del Comune: cancellata l’assemblea pubblica

“In riferimento alla Assemblea Tematica sull’intervento di riorganizzazione ed ampliamento del parcheggio di viale Varese si comunica che la stessa é rinviata a data da destinarsi. Il Soggetto proponente, inviato a presentare il progetto, non potendo garantire la presenza del progettista, per precedenti impegni non rinviabili, non ritiene opportuno che il Comune proceda ad illustrare il progetto in assenza dello stesso proponente, questo anche per ragioni correlate alla riservatezza dei contenuti complessivi della proposta”

Cordiali saluti

L’Amministrazione comunale

Tant’è.

E’ stato, per dirla con un vecchio linguaggio, il combinato disposto di molti fattori (leggi: dolori ventrali) a portare Palazzo Cernezzi verso un clamoroso dietrofront 4 ore e 45 minuti prima dell’evento atteso da centinaia di comaschi: l’assemblea pubblica sul progetto per il nuovo parcheggio in viale Varese siglato Nessi&Maiocchi.

In questi giorni la baruffa politica:

Viale Varese, nuovo parcheggio: domani l’assemblea pubblica. Legnani all’attacco: “Troppo tardi”

Viale Varese, parcheggio. Butti sbeffeggia Legnani: “Che barba la parademocrazia Pd”

Accompagnata da profondissime incertezze in maggioranza (e negli uffici con relazioni sul progetto che esitavano a arrivare sulle scrivanie della giunta):

Viale Varese: serata il 26. Rumors dal Comune: il sì a Nessi&Majocchi non è (più) scontato

Ciliegiona sulla torta, stamane, la rabbia di Angelo Majocchi che si è sfogato su queste pagine. “La convocazione ufficiale all’Assemblea – ha spiegato –  via Pec ci è stata spedita ieri (25 luglio) alle 14.48. Abbiamo appreso dagli organi di informazione dell’evento ma naturalmente attendevamo un invito ufficiale, motivato. Stasera non potremo essere presenti per impegni presi da tempo, impegni di lavoro miei e del progettista, Montanelli”. Nessuna polemica sull’evento in sé. “Ma nella maniera più assoluta – ha spiegato – il punto sono i tempi e i modi: mi chiedo chi abbia le competenze oggi per discutere del progetto con la cittadinanza in nostra assenza. Credo un rinvio sia opportuno per tutti”. Qui le dichiarazioni integrali e i testi delle missive tra impresa e amministrazione:

Viale Varese, parcheggio. Quel pasticciaccio brutto dell’assemblea. Majocchi: “Convocati ieri”

Associazioni e cittadini (soprattutto dal fronte contrario) nelle ultime ore hanno fatto scattare la mobilitazione di massa via messaggio, mail, social. Non è difficile immaginare che le prossime ore si vedranno scattare i forconi (rigorosamente digitali) intorno all’amministrazione. Senza entrare nel merito del progetto bisogna onestamente osservare che la gestione del medesimo, nelle stanze del Cernezzi, è nata male e finita peggio.

 

  1. Luigi

    Oserei dire che non solo solo la gestione di questo progetto, ma tutta l’attuale amministrazione, è nata male e sembra indicata a finite molto peggio!

  2. Stefano

    Sono veramente dei grandi… alla faccia dell’attenzione nei confronti dei cittadini! Questo è un bellissimo esempio di dilettantismo a servizio della città… congratulazioni

  3. Elisabetta

    Assemblea pubblica su ampliamento di viale Varese rinviata in relazione anche ad aspetti” riservati” del progetto. Ma come? Non si invoca a supporto l’interesse pubblico? Quali aspetti devono essere mantenuti riservati all’interesse pubblico? E da quando in qua è un privato a decidere o meno se l’amministrazione comunale può fare un’assemblea su una proposta progettuale interesse pubblico? È da quando in qua un’amministrazione comunale obbedisce alle richieste di un privato rispetto alla presentazione pubblica di una proposta progettuale di interesse pubblico?

  4. Franco

    Qualcosa di assolutamente impensabile e inaccettabile: una Amministrazione PUBBLICA, e ripeto Pubblica, che cancella e rinvia a data da destinarsi un appuntamento previsto in base ad un Regolamento pubblico, e solo perché un’azienda privata non vuole che i cittadini discutano di come “riqualificare” un’area cittadina di fondamentale importanza. Inaccettabile!

    A questo punto, con una decisione del genere, è la stessa Giunta Landriscina che si squalifica e dovrebbe prendere atto della sua incapacità e inadeguatezza.

  5. Carlo B

    SCONCERTANTE!
    Mi auguro sinceramente che questo ultimo fatto porti rapidamente al definitivo de profundis di questo scellerato ed insulso progetto

  6. Angelo

    Non ho parole, cittadini trattati a pesci in faccia.
    Sindaco dimettiti, altro che in ascolto delle persone.

  7. Gigi

    Sono basito. Ricordavo, fra i principi cardine del Diritto Amministrativo, che la PA deve SEMPRE perseguire l’interesse pubblico.

  8. giorgio

    “Il Soggetto proponente […] non ritiene opportuno che il Comune proceda ad illustrare il progetto in assenza dello stesso proponente”.

    Ma se, facciamoci anche mettere i piedi in testa, perché no?

    “ragioni correlate alla riservatezza dei contenuti della proposta”

    Ma come? Un progetto così ben fatto e nell’interesse dei cittadini nasconde lati oscuri?

    Ad annullarla già fai una figura che la metà basta; a motivarla così invece passi per cretino.

  9. Collegamenti

    XD

  10. But Occhi

    LOL

Commenta

la tua mail non sarà pubblicata