Politica

Comune di Como, rumors su maxi valzer dei dirigenti. I nomi, i nuovi arrivi, le ipotesi

Si avvicina lo tsunami negli uffici dei dirigenti comunali? Difficile avere certezze, ma la sensazione è che entro il prossimo 30 giugno Palazzo Cernezzi possa essere attraversato da qualche nuova scossa di assestamento.

Da qui ai prossimi 3 giorni, infatti, la giunta metterà mano per la seconda volta in 3 mesi – l’ultima fu il 30 marzo scorso con Pierantonio Lorini “protagonista” – alla pianta dei dirigenti.

Qualcosa già si può affermare con buona certezza: l’amministrazione terrà quasi certamente conto delle indicazioni dell’Autorità Nazionale Anticorruzione che, nei mesi scorsi, ha chiesto conto a Palazzo Cernezzi del mancato trasferimento ad altri incarichi della dirigente del settore legale, Maria Antonietta Marciano (foto sotto), e dell’ex dirigente del settore Opere pubbliche, Antonio Ferro, in realtà ora nel settore Prevenzione e protezione aziendale e attività di progettazione.
Entrambi sono stati coinvolti del processo paratie, tuttora in corso.

Maria Antonietta Marciano

Ed entrambi, salvo ulteriori novità dell’ultima ora, dovrebbero essere destinati a nuovi compiti e ambiti (per ora non noti, almeno a noi).

Ma il loro potrebbe non essere un caso specifico. I rumors sono pochissimi, ma la sensazione è che da qui al 30 giugno prossimo possano essere ben più di 2 i dirigenti destinati a cambiare ruolo.

Si parla con insistenza, ad esempio, di possibili nuove mete per il dirigente del Commercio, Giovanni Fazio, così come della titolare dei Servizi Sociali, Franca Gualdoni (ma in questo caso soprattutto per l’imminente pensionamento della storica dirigente del settore) e del responsabile di Cultura e Turismo, Maurizio Ghioldi (a destra nella foto sotto). Però è bene precisare che mancano conferme ufficiali, pur nell’ambito di un sicuro valzer complessivo.

Nonostante le critiche di queste ore di ampi settori della maggioranza, sarebbe molto più che clamorosa sorpresa un “siluramento” del comandante della Polizia locale, Donatello Ghezzo. Intoccabile è Raffaele Buononato (Servizi Finanziari).

Pare invece legato all’approvazione o meno della delibera sull’adesione del Comune al nuovo Ufficio per gli appalti con la Provincia il destino di Giuseppe Ragadali, che oggi occupa per l’appunto delle gare.

Di certo, però, qualcosa c’è: il 16 luglio prossimo entreranno in servizio due nuovi dirigenti, quello per il settore Mobilità e quello per l’Urbanistica. Entrambi con esperienza al Comune di Cantù, arrivano a Como tramite mobilità: rispettivamente, il primo è Andrea Pozzi mentre il secondo è Giuseppe Ruffo.

Commenta

la tua mail non sarà pubblicata