Politica

Divieto di pesca, è burrasca. Civitas: “Disastro, l’avevamo detto. Ora si stacchi la spina”

Bruno Magatti, capogruppo di Civitas a Palazzo Cernezzi, fu il più battagliero, la scorsa primavera, nella battaglia contro i nuovi limiti alla pesca a Como, lungo il primo bacino. Ora che il countdown verso l’entrata in vigore del nuovo regolamento di polizia urbana che, per l’appunto, farà scattarele nuove norme, il consigliere torna all’attacco (come, nel campo politico opposto, ha fatto anche il presidente del consiglio regionale, Alessandro Fermi di Forza Italia).

“Nei giorni del dibattito in Consiglio comunale per l’approvazione del nuovo Regolamento di Polizia Locale noi ci siamo fatti carico di provare tutte le strade possibili, con oltre 50 emendamenti (quasi tutti respinti) per porre un freno a ciò che si stava delineando – si legge in una nota di Civitas – Abbiamo, naturalmente, con tutte le nostre energie, provato a evitare ciò che oggi anche il presidente del consiglio regionale Alessandro Fermi, giustamente, denuncia”.

Como, divieto di pesca dal 4 novembre: è bufera. Fermi: “Sindaco e giunta, toglietelo”

“In due comunicati stampa, rispettivamente l’8 e l’11 giugno, Civitas aveva reso pubblico quanto stava per accadere e avvertito che soltanto il suo emendamento presentato in Consiglio Comunale avrebbe potuto, a quel punto, evitare “anche” questo disastro – rivena la lista di Magatti – Ma i consiglieri di maggioranza, con l’astensione di Forza Italia e il supporto della lista Rapinese, respinsero quell’emendamento e poi approvarono il Regolamento così come scritto, con gli esiti che ora si palesano a tutti”.

“Ci pare sia giunto il momento, per i cittadini, di prendere finalmente atto di almeno uno dei tanti frutti avvelenati della pochezza politica che l’amministrazione comasca, a trazione leghista, esprime in modo compiuto – è la conclusione – C’è una sola cosa concreta che può e deve essere fatta per porre rimedio: staccare la spina. Civitas sta lavorando in tal senso”.

Chiarissimo il riferimento alla mozione di sfiducia al sindaco annunciata proprio dalla lista civica di opposizione.

Commenta

la tua mail non sarà pubblicata