Politica

Erba-Orsenigo, c’eravamo tanto amati. Pd: “Stop al 2° lotto? E’ Toninelli che decide”

Scontro tutto comasco, in Regione Lombardia, sul futuro della Tangenziale di Como. E’ il consigliere regionale del Pd, Angelo Orsenigo, ad andare all’attacco del collega Cinque Stelle, Raffaele Erba, che oggi ha tenuto una lunga conferenza stampa sull’opera e sulle fosche prospettiva rispetto a completamento (pressoché impossibile) e gratuità del primo lotto (sostanziale chimera). Curiosità: gli stessi due consiglieri regionali, il 27 maggio scorso, erano stati autori assieme di una conferenza stampa proprio per conoscere il destino dell’opera, come noto rimasta un moncherino (qui l’articolo di allora).

“Ci stupisce molto la dichiarazione dei consiglieri Cinquestelle a proposito della Tangenziale di Como – afferma Orsenigo in una nota – Era evidente già dopo l’audizione del 4 ottobre con Autostrada Pedemontana lombarda, nella persona del suo presidente Mentasti, che, allo stato attuale, non c’è nessun secondo lotto in previsione. L’avevamo detto già al termine dell’incontro in Commissione, confermando quanto emerso dall’altra audizione, quella del Ministro Toninelli in Commissione Ambiente della Camera”.

“Il punto però è proprio questo – aggiunge Orsenigo – i consiglieri M5s dovrebbero dirci cosa intende fare il loro Ministro. Essere cioè chiari una volta per tutte sul futuro del secondo lotto perché non è un sogno, come dicono, ma una decisione del governo gialloverde, dove però il responsabile delle infrastrutture, e dunque anche della tangenziale comasca, è un pentastellato – conclude Orsenigo – Se il presidente Fontana dice che aspetta i soldi dal governo, facciano sapere ai cittadini e agli amministratori comaschi se davvero il Ministro intende impegnarsi a trovare le risorse”.

Commenta

la tua mail non sarà pubblicata