Politica

Forza Italia, Domiziana Giola: “Sì, chiedo di ricontare le schede. Ecco perché”

Ieri avevamo dato l’indiscrezione, ora arriva la conferma ufficiale: la partita delle elezioni regionali per Forza Italia non si è chiusa ieri pomeriggio, con la proclamazione ufficiale degli eletti. Infatti, assodato e non in discussione il ritorno a Milano di Alessandro Fermi, per la seconda e terza piazza della lista comasca si giocheranno i supplementari. I risultati definitivi hanno in realtà già assegnato il secondo posto a Federica Bernardi, grazie alle 3.457 preferenze ottenute, mentre Domiziana Giola risultata terza con 3.303, staccata di 154 complessive. Ma siccome il secondo gradino del podio potrebbe non essere soltanto onorifico ma diventare trampolino di lancio per un ingresso “postumo” in consiglio regionale (tutto dipende dall’ingresso di Fermi in giunta o meno), Giola conferma ufficialmente di aver dato mandato al proprio legale di chiedere il riconteggio delle schede e verificare una seconda volta se quel distacco di 154 preferenze possa essere messo in discussione. Lei stessa spiega il perché, anche a fronte delle circa 7mila schede che risultano complessivamente annullate dopo gli scrutini.

“E’ una questione di trasparenza – afferma – In alcuni casi so per certo che il mio cognome è stato scritto per errore di fianco al simbolo della Lega e non è dunque stato ritenuto valido. Ma risulterebbe che in altri casi simili la preferenza sia stata conteggiata. Poi ci sono Comuni in cui mi aspettavo ragionevolmente un certo numero di voti e invece ne sono stati riscontrati molti meno, fatto che in base ai nostri calcoli risulta molto strano”.
“Inoltre – aggiunge la candidata di Forza Italia – esistono schede dove al posto di Giola è stato scritto, o comunque letto, Gioia, e anche queste sono state annullate, pur se l’indicazione di voto dell’elettore sembra piuttosto chiara e dovrebbe essere tenuta in conto. Comunque, proprio per togliere ogni dubbio, mi sono rivolta a un legale per riconteggiare i voti e avere un risultato definitivo, chiaro e incontrovertibile. I tempi? Non sappiamo ancora, dipenderà dall’iter”.

Peraltro, in un post pubblicato su Facebook per ringraziare i suoi elettori, Giola si è anche tolta qualche sassolino dalle scarpe: “Non vi nascondo che il rammarico è tanto, soprattutto per l’atteggiamento scorretto di molte persone nel corso di questa campagna elettorale, nella quale ho cercato di portare entusiasmo e freschezza, e durante la quale ho invece spesso ricevuto colpi bassi e cattiverie”.

Commenta

la tua mail non sarà pubblicata