Politica

Forza Italia, Fermi assume Federica Bernardi nel suo staff in Regione

Non è difficile immaginare che nell’ala “ribelle” di Forza Italia la notizia potrà apparire come la conferma postuma di molte accuse rivolte al coordinatore provinciale nonché presidente del consiglio regionale, Alessandro Fermi, nelle settimane scorse. Una su tutte, in particolare: aver favorito, seppure senza proclamarlo mai ufficialmente, Federica Bernardi rispetto a Domiziana Giola alle ultime elezioni regionali (anche se poi nessuna delle due è stata eletta).

Bernardi (arrivata seconda nella lista forzista, davanti a Giola terza) sarebbe entrata in consiglio regionale se Fermi avesse fatto l’assessore liberando un posto nell’aula. Il “dirottamento” del coordinatore provinciale comasco sulla presidenza dell’assemblea milanese non ha invece fatto scattare il ripescaggio e Bernardi è rimasta esclusa dal Pirellone.

Dal canto suo, Fermi non si scompone e conferma ufficialmente la novità: Federica Bernardi entro una decina di giorni entrerà a far parte del suo staff in Regione Lombardia e si metterà in aspettativa rispetto al lavoro di vicesegretario comunale a Rovellasca.

“E’ vero – dice il presidente del consiglio regionale – L’incarico non è ancora formalizzato ma lo sarà intorno al 15 maggio prossimo. Non c’è alcun mistero. Ho fortemente voluto Federica Bernardi in Regione con me. E ho dovuto insistere parecchio per strapparle il sì”.

La trattativa, comunque, ardua o meno che sia stata, è andata a buon fine.

“La stimo da lungo tempo, 5 anni fa ci siamo anche già sfidati in una competizione elettorale ma sin da allora ne apprezzai le capacità e le qualità professionali – aggiunge Fermi – La sostenni quando divenne vicepresidente dell’Anci e ho avuto modo di lavorare con lei in diverse occasioni, confermando sempre l’ottima impressione iniziale”.

Dalle parti di Domiziana Giola, la candidata di Forza Italia alle regionali arrivata terza e inferocita per quello che ha sempre ritenuto un atteggiamento scorretto di Fermi a favore di Bernardi durante la campagna elettorale, non è difficile immaginare la possibile reazione alle parole del coordinatore provincile (uscente) degli azzurri.

“Le accuse di aver sostenuto Bernardi a danno di Giola in campagna elettorale? Ognuno può pensare quello che vuole, ma non è stato così. L’unica verità – aggiunge Fermi – è che ho chiesto a Federica Bernardi di entrare nel mio staff perché ha un alto profilo professionale. Oltre al ruolo nell’Anci è anche vicesegretario al Comune di Rovellasca ed è laureata in Giurisprudenza. Ha tutte le caratteristiche utili per il lavoro in Regione”.

“Le ho chiesto di valutare l’ingresso nello staff qualche settimana fa – rivela Fermi – Ci ha riflettuto molto, anche perché economicamente, tanto per fare un esempio, non sarebbe cambiato e non cambierà praticamente nulla rispetto ai suoi ruoli attuali. Ma l’impegno sarà molto. Alla fine, le ho strappato il sì. Federica avrà un ruolo tecnico, non politico. Si occuperà delle attività in aula, di quella delle Commissioni e di quelle dell’Ufficio di presidenza. Per me averla in squadra è una garanzia di sicurezza e mi fa molto piacere”.

Commenta

la tua mail non sarà pubblicata