Politica

Forza Nuova e l’invito eretico: “Pronti a un dibattito pubblico con Como Accoglie”

In un lungo comunicato intitolato I “RAGAZZI” DI FORZA NUOVA RISPONDONO, i militanti del movimento di estrema destra replicano al recente comunicato di Como Accoglie che ne contestava alla radice il blitz notturno di venerdì scorso con l’affissione dello striscione con la scritta “L’unica resistenza è etnica”.

Lo pubblichiamo come conclusione del dibattito che si è innescato in seguito a quell’azione sottolineando, però, l’invito finale rivolto da Forza Nuova proprio a Como Accoglie per un confronto-dibattito (che, nel caso avvenisse, seguiremmo).

Innanzitutto ringraziamo per averci chiamati “ragazzi”, effettivamente la nostra politica nazionalrivoluzionaria ci mantiene giovani d’animo e di fisico.
Alla lettera inviataci intendiamo, poi, rispondere punto per punto:

Nella nota si usa la prima persona plurale “noi”: noi abbiamo finanziato… noi abbiamo portato guerre… noi abbiamo colonizzato… noi abbiamo creato…etc. NOI di Forza Nuova NON ABBIAMO FATTO ALCUNCHÉ DI TUTTO CIÒ che ci attribuiscono e non ci riconosciamo in chi l’ha fatto, anzi, NOI combattiamo contro questo Sistema che NON ACCETTIAMO!

Banche, multinazionali, stati imperialisti, stati che si autoproclamano proprietari di una terra non loro, come Israele, sono tutti nostri nemici.

Non accettiamo lezioni di storia, poiché questa ha mostrato, ormai, tutti i suoi aspetti nel corso dei secoli:
Il vecchio continente portatore in tutto il mondo di cultura, scienza e religione;

L’ Oriente con il Giappone, esempio per tutti di valori e tradizioni fortemente radicati e che si tramandano di generazione in generazione;

Il Continente Nero, ridotto in povertà da belgi, olandesi, francesi;

Il Nuovo Mondo, esempio lampante del fallimento quotidiano della società multietnica e multireligiosa.

Gli autori della missiva forse non sanno, o fanno finta di non sapere, che la migrazione italiana non è minimamente paragonabile a questa invasione, programmata dai poteri forti ( Soros in testa ) e già denunciata, due anni fa, dal nostro Segretario Nazionale, Roberto Fiore, al tribunale di Catania.

Le poche migliaia di Italiani partiti per gli Stati Uniti, il Belgio, il Sudamerica, migravano solo per necessità di mano d’opera dei Paesi ospitanti, che la richiedevano con numero chiuso.

La grande migrazione di Europei, verso gli Stati Uniti, servì per costruire la linea ferroviaria che attraversa tutta la nazione da est ad ovest. Alcuni Italiani, legati alle cosche mafiose, lasciarono l’Italia per sfuggire all’esercito inviato da Benito Mussolini il quale, per debellare la Mafia (se si vuole si può), mandò decine di migliaia di soldati in Sicilia a presidiarla.
Sorte peggiore toccò a molti Italiani migrati in altre nazioni: ad esempio in Belgio dove trovarono la morte all’interno delle miniere in cui lavoravano in condizioni pietose e disumane.

Il falso mito della migrazione di connazionali, dal sud al nord Italia, invece fu dettato principalmente dalla ingente richiesta di forza lavoro delle grandi industrie come Fiat, Alfa Romeo, Pirelli, etc.

Questo grazie anche al volere politico che, sin dall’Unità d’Italia, ha voluto esasperare la diversità, economica e sociale, tra nord e sud Italia, oggi maggiormente marcata dalla delocalizzazione dei colossi industriali.

È vero, il nostro Paese è teatro di un preoccupante calo demografico: Forza Nuova si batte sin dal 1997 per gli aiuti alle famiglie (tradizionali e naturali) attraverso la diffusione di strumenti quali bonus bebè, aiuti economici alle madri, etc… Siamo da sempre convinti che un Popolo che non fa più figli sia un Popolo costretto a scomparire.

Riguardo alla tiritera dei pomodori raccolti a 3 euro/ora, per 12 ore al giorno, ci chiediamo: “Como Accoglie” trova giusto che questi poveri dannati siano così schiavizzati? Cosa stanno realmente facendo in merito?

Solo Forza Nuova, anche in questo caso, è intervenuta attivamente denunciando il caporalato in Puglia e Sicilia e, la scorsa settimana, a Castel Volturno, terra in mano alla mafia nigeriana, terra oramai quasi persa, vista la pochissima presenza di Italiani, organizzando un corteo, con in testa il nostro Segretario nazionale Roberto Fiore, di sensibilizzazione su queste tematiche e per il risveglio delle coscienze.

Quindi, concludendo, dando ai nostri giovani un’educazione etica basata sul risparmio, sul rispetto, sul sacrificio e, soprattutto, implementando una politica volta ad aiutare gli Italiani attraverso l’assegnazione di case popolari, il controllo dei salari, la lotta al caporalato, la lotta alla mafia, la valorizzazione di certi lavori come la raccolta dei pomodori, la raccolta dell’uva in Franciacorta, l’assistenza familiare, tornerebbero automaticamente ad essere stimolo per quei sei milioni di Italiani disoccupati.

Forza Nuova è esempio per i giovani, e per i meno giovani, perché la nostra politica è autofinanziata, libera, ricca di sacrifici, rinunce, fatiche e soprattutto di volontariato, tutto solo ed esclusivamente per la Rinascita Nazionale.

Sarebbe comunque molto interessante poter fare un dibattito tra Forza Nuova e Como Accoglie e discutere tranquillamente dei nostri punti di vista: probabilmente scoprireste che siamo molto più umani di come ci dipingete!

Lo auspichiamo per il futuro.
Forza Nuova, Unica Opposizione.

Commenta

la tua mail non sarà pubblicata