Politica

Foto di nonne, neonati e gazebo tristi. Poi un lampo: Livio (Pd) sfida in pubblico Rusconi (Lega)

Finalmente un po’ di pepe. Raramente si ricorda una (doppia!) campagna elettorale regionale-nazionale così avara di confronti sul futuro specifico del territorio comasco. Si sono viste foto di nonne, madri, neonati, cani, gatti, bovini, si è visto il morbidissimo atterraggio di paracadutisti di ogni genere, si è visto che tutti “tengono al territorio” e abbiamo imparato ogni possibile forma geometrica di quei tristissimi gazebo con i faccioni finti-naturali plastificati, ma di confronti secchi su una o più iniziative (concrete magari, realizzabili) zero o quasi. Grandi sfilate tra mercatini di formaggelle e salsicce, piccolissime salette di periferia riempite dai soliti 70-80 cartonati trasportabili, magari un semisconosciuto parlamentare a parlare di seta e lago tra un treno e un prosecco, ma poco di più. Poi, quando non te lo aspetti più, un lampo. Che almeno porta con sé un vago retrogusto romantico di antica campagna elettorale rusticana. Che tutto sommato viene anche da chi non t’aspetti, o t’aspetti meno di altri: Maria Rita Livio, presidente della Provincia e candidata alle elezioni regionali per il Partito Democratico.

Livio lo ha fatto con tanto di nota ufficiale e ha invitato lo sfidante, il leghista Giovanni Rusconi a sua volta in corsa per uno scranno milanese, a un dibattito pubblico da organizzarsi a Grandate (dove peraltro il sindaco, Monica Luraschi, è candidata per FdI, ndr) prima del 4 marzo sul presente, sul passato e sul futuro della Pedemontana e della (mezza) tangenziale di Como, tuttora incompiuta e a pagamento. L’invito nasce dopo uno scontro tra i due stessi protagonisti originato via social network tra accuse e controaccuse sulle responsabilità politiche dello stallo (lo vedete sopra, cliccando sui commenti avete la discussione), scambio rimasto senza accordo finale. Ora Livio ha deciso di portare a un livello completamente pubblico la sfida al competitor del Carroccio, alzando la posta. E attende una risposta (noi abbiamo le domande: sarà davvero gratis l’autostrada? Quando? Perché non lo è? Verrà completata? Quante auto ci passano oggi?). Arriverà?

Giovanni Rusconi (da Facebook)
  1. Fabio Bulgheroni

    Proprio a grandate l’incontro ?
    Mah. . Non mi pare sia un ottima e lungimirante idea.

Commenta

la tua mail non sarà pubblicata