Politica

Fratelli d’Italia candidò Giovanni Dato, Anzaldo attacca. Butti: “In lista anche 2 di Como Nuoto”

E’ davvero una bufera senza fine, quella sulla gara comunale per la piscina e il centro di viale Geno che – come ormai noto – ha visto la vittoria della storica Como Nuoto nei confronti della sfidante Pallanuoto Como.

Questa sera in Comune a Como è stato il consigliere della lista “Rapinese Sindaco”, Fulvio Anzaldo, ad attaccare Fratelli d’Italia. Il partito, infatti, sia tramite la capogruppo Patrizia Maesani (qui l’intervento e la vicenda), sia con l’assessore Marco Butti (qui le sue parole) nei giorni scorsi ha ripetutamente preso posizione sulla vicenda, prima stigmatizzando alcune parole del presidente della Como Nuoto, Mario Bulgheroni, poi esprimendo perplessità sulla quota d’iscrizione alla Como Nuoto, pari a 540 euro annuali.

“Una settimana fa – ha esordito Anzaldo – avevo apprezzato l’incipit del discorso della consigliera Maesani sulla necessità che gli uffici lavorassero con serenità. Ma apprezzai molto meno che si fosse attaccata una sola persona (il presidente della Como Nuoto, Bulgheroni) turbando proprio la serenità della gara”.

Poi l’affondo più pesante. “Io non mi esprimo sull’esito della gara – ha precisato Anzaldo – Ma ho letto che l’assessore Butti è tornato polemicamente sulla Como Nuoto. Ritengo inopportuno che sia un assessore di Fratelli d’Italia ad esprimersi in questo modo, visto anche che un cointeressato (Giovanni Dato, presidente della sconfitta Pallanuoto Como, Ndr) era stato candidato proprio da Fratelli d’Italia (alle comunali del 2017, Ndr)”.

Giovanni Dato e Roberto Rallo, presidente e rappresentante legale di PallaNuoto Como

Butti ha poi replicato al consigliere di “Rapinese Sindaco”.

“Io rivendico il mio post – ha detto – Ho fatto una riflessione che credo sia legittima: penso che 540 euro di retta non siano alla portata di tutti, lo confermo. Vale per Como Nuoto come vale per altre società sportive che hanno quote altrettanto importanti. Rispetto alla presenza nella lista di Fratelli d’Italia di un rappresentante della Pallanuoto Como (appunto Nanni Dato, Ndr), è vero. Ma erano ben due i candidati di Como Nuoto nelle liste di Fratelli d’Italia”.

PER APPROFONDIRE: SOLO POCHE ORE FA IL VIDEOINTERVENTO:
Pallanuoto Como, videomessaggio di Dato: “I nostri 70mila euro? Non sono una notizia”

  1. Andrea Angelo Bordiga

    Anzaldo ci ha fatto la figura del cioccolataio. Ma poi perchè usare il consiglio comunale per queste beghe di nessun interesse generale?????

  2. Marco F.

    Ma il Signor Rapinese che è sempre tutto preciso e per la giustizia e la correttezza dov’e finito..?
    Non ditemi che perché aveva qualche familiare iscritto in Como nuoto sta facendo spallucce alla situazione?
    Se così fosse si dimostrerebbe in linea con la politica di oggi che lui tanto critica. Ma non può far finta di niente, spero stia attendendo di visionare le carte. Marco

  3. Il suo gruppo, per ragioni sconosciute ma immaginabili, è contento del risultato. La mantovani si felicitava in un post su FB… Mi sa che sono più conservatori di quel che vogliono dare a vedere..

Commenta

la tua mail non sarà pubblicata