Politica

GALLERY Le 45 verità di Ada: Santarella, Via Grandi, Tangenziale, Politeama. “Incuria raccapricciante”

Che poi, il mestiere di consigliere non è che si riassuma solo in denunce, vero. Ma quando stai all’opposizione, spesso, puoi fare (ben) poco di più.

Così oggi Ada Mantovani (ex numero due della lista Rapinese, ora nel Gruppo Misto) ha preso lo smartphone e, nel più classico modello di citizen-journalism (pardon: city ​​councilor-journalism) ha immortalato e raccontato (fotogallery in fondo al pezzo).

Cosa? Santarella, Via Grandi, Tangenziale, Politeama.

Ancora? Sempre le stesse cose?

Eh sì, e a pieno titolo visto che le cose nei quattro punti fissati su pellicola (digitale) non solo sono identiche da qualche era geologica ma peggiorano progressivamente e gravemente. E fanno oggettivamente un po’ schifo.

Scrive Ada Mantovani:

4 ottobre 2019
Lasciare (spero ci sia un motivo!) privo di recinzione il comparto della ex Ticosa (lato Santarella e un tratto di via Achille Grandi) è pericoloso, oltre che indecoroso, così come pericoloso è il guard-rail di delimitazione della stessa via Grandi (in direzione lago)

in più punti divelto oltre che non segnalato (tranne che per la presenza di un “ammaccato” catarifrangente).
Indecoroso, anzi vergognoso, è il camminamento lato via Grandi, altrettanto quello dietro il cimitero monumentale e in corrispondenza dell’ex Hotel Petit Chateau in viale Innocenzo XI.

Impresentabile lo spiazzo lato viale Cavallotti del Politeama e viale Varese. Un senso di abbandono e di incuria raccapricciante, ingiustificato! Basta girare la città per rendersene conto e fare di più, MOLTO di più!
Non mancherò di segnalarlo.

QUI L’IMMENSA FOTOGALLERY CON 45 SCATTI:

  1. Claudio

    15/20 anni di amministratori… incapaci !

  2. La signora Mantovani ha ragione, tante cose si trascinano da anni

  3. Benita Fumagalli

    Ma c’é , in Consiglio comunale , qualcuno che ascolta , che guarda e che capisce ?
    Questo servizio fotografico merita un applauso , ma se ne potrebbero aggiungere molti altri !Buche sul lungo lago ,in piazza Cavour dove …. non doveva arrivare il Giro , buche e tombini traballanti , rumorosi e forse anche pericolanti nella via Briantea , arteria che porta in Como e fuori Como ….colonne di automezzi …E chi più ne ha , più ne metta !
    Ė una vergogna !

  4. Patrizia Guariso

    Noi questa incuria vergognosa la viviamo tutti i giorni e non riusciamo ad “abituarci” come forse fa chi invece avrebbe gli strumenti per intervenire!!!

  5. darioC

    Ma come, il problema per il decoro urbano non sono i senzatetto e gli immigrati ? O forse la Boldrini e lo ius culturae?

Commenta

la tua mail non sarà pubblicata