Politica

“I deboli come nemico, la paura al posto dei sogni”. Fanetti (Pd) stronca Salvini e giunta

La nuova Como a matrice leghista non piace al capogruppo del Partito Democratico in consiglio comunale, Stefano Fanetti replica dunque sia all’intervista a Matteo Salvini (integrale qui) sia le iniziative della giunta guidata dal sindaco Mario Landriscina in tema di sicurezza.

“Il nuovo regolamento di polizia urbana comasco fa parte di un disegno molto chiaro condiviso con il mandante politico di questa iniziativa, Matteo Salvini, che anche a livello nazionale sta aumentando il senso di insicurezza dei cittadini per specularci”, attacca il capogruppo Pd a Palazzo Cernezzi.

“Il senso di insicurezza che i cittadini realmente provano andrebbe spiegato nella maniera corretta, fornendo i dati reali sui reati nel nostro territorio – prosegue il capogruppo Dem – Proprio l’assessore Negretti e il comandante della Polizia Locale Ghezzo in Commissione ci hanno spiegato che la città non ha particolari problemi di sicurezza (qui il resoconto). Insomma, ci sono episodi di criminalità fisiologici esattamente come in altre città. D’altra parte c’è tutto il problema delle infiltrazioni mafiose che pare non interessare”.

E aggiunge: “Usano la clava con le persone emarginate che andrebbero assistite ma non vogliono gestire problemi reali come la povertà che viene confinata e nascosta. Questa amministrazione sta dividendo Como tra cittadini di serie A e di serie B, bollando alcuni di questi come nemici”.

E prende ad esempio via Milano. “Quel quartiere non è un problema, anzi andrebbe valorizzato nelle sue specificità come è stato fatto in altre città. La sua multiculturalità dovrebbe diventare una risorsa, non un problema. D’altra parte però la strada andrebbe ripensata a livello viabilistico e tutta l’area andrebbe ripensata per darle un’identità” sottolinea Fanetti.

Como passanti in via Milano alta ph: Carlo Pozzoni

Quindi l’attacco diretto al nuovo regolamento. “Il nostro gruppo voterà contro questo documento perché non serve alla città ma soprattutto perché abbiamo forti dubbi sull’applicazione: utilizza formule aperte che danno troppo spazio alle interpretazioni”. Ma non solo. Fanetti vede un vero e proprio attacco a chi ha una fede diversa. “Lo fanno quando nel regolamento specificano il divieto a burqa e niqab: potevano usare come esempi il casco o il passamontagna e invece hanno voluto marcare un muro con la comunità islamica”.

L’idea del capogruppo Dem sembra essere molto chiara: “Tutta la questione sicurezza è un modo per raccogliere facili consensi, soprattutto in vista del voto decisivo del 26 maggio. Non è un caso che i militari e il regolamento arrivino a poche settimane dalle elezioni. C’è però anche un altro segnale da considerare. Il fatto che continuino a battere su questo argomento è sintomo che non hanno altre idee su come portare avanti questa città. C’è un boom turistico che non viene gestito, Como ha bisogno di essere innovata e loro si arroccano in posizioni difensive. Invece di coltivare sogni, coltivano paure”.

Fanetti però vede di buon grado la distanza dalla Lega su questi temi di parte del centrodestra. “C’è una parte della maggioranza a Palazzo Cernezzi che non condivide questa visione del fare i forti con i deboli. La mozione della consigliera Patrizia Maesani, da noi supportata e firmata anche da esponenti di Forza Italia, ne è un esempio”.

L’articolo che avete appena letto è stato pubblicato su ComoZero settimanale, in distribuzione ogni venerdì e sabato in tutta la città: qui la mappa dei totem

  1. Assolutamente condivisibile. Stiamo assistendo alla rabbia e all’odio dei penultimi contro gli ultimi. Chi si è scatenato contro la famiglia Rom a Roma erano gli inquilini delle case popolari di una delle borgate più degradate della capitale.
    Anche a Como ci sono gli “ultimi” ma non pensavo che esistessero così tanti “penultimi”. Sarà anche questa una illusione ottica.?

  2. La fede

    “Invece di coltivare sogni, coltivano paure.” Trovo molto calzante tutta l’analisi, ma questa frase è la sintesi perfetta del modo di procedere di chi sta governando attualmente.

Commenta

la tua mail non sarà pubblicata