Politica

Il Pd prepara già il programma elettorale. Broggi-Legnani: “Un’offerta politica per Como”

Mentre a Palazzo Cernezzi si attende il nome del nuovo assessore donna (pochissime le indiscrezioni, uno dei pochi nomi girati – senza conferme – è quello di Angela Corengia, già in Fondanzione Ca’ d’Industria e presidente del Rotary Club Como Baradello), il neosegretario provinciale del Pd, Federico Broggi, torna a puntare il mirino sui sussulti interni al centrodestra del capoluogo. Oggi, assieme al collega di Como città, Tommaso Legnani, torna all’attacco.

“Le parole dei principali esponenti del centrodestra ci danno ragione su tutti i fronti – attaccano i due – Turba conferma quanto dice il Pd, ovvero che la crisi è solo un gioco di potere tra Lega e Forza Italia, che lui stesso attacca violentemente. Pettignano nella sua lettera alla stampa conferma che questo caos è frutto di decisioni assunte in altre sedi da Forza Italia. Dal canto suo, Landriscina conferma di non avere un progetto per il rilancio di Como, proponendo come unica via d’uscita un cambio di poltrone in Giunta”.

“Vogliamo rilanciare la politica in questa città per il bene di Como. Lo vogliamo fare in modo serio, restituendo alle persone la possibilità di avere un’alternativa vera sul territorio – dicono Broggi e Legnani – Perciò, da questa settimana inizieremo una serie di incontri con le forze politiche dentro e fuori dal consiglio comunale, oltre che con le associazioni cittadine, per le quali il Partito democratico deve tornare a essere un interlocutore serio e credibile”, annunciano Broggi e Legnani”.

“Al termine di questo percorso organizzeremo un evento per rilanciare la discussione in città e presentare un programma per Como – chiudono i due – Così non si può continuare: lo dobbiamo ai cittadini e alla nostra città capoluogo che alle istituzioni chiedono serietà e rispetto. Non ci importa se ci saranno o meno elezioni: noi vogliamo dare un’offerta di politica alla città e quanto prima lo faremo”.

  1. Roberta

    Ecco, bravi, svegliatevi…Finalmente!

  2. Gigi

    va beh adesso dire Broggi-Legnani mi sembra esagerato. Diciamo Gaffuri, Luca, quello vero.

  3. fil

    Mi chiedo sempre più se quell’irrefrenabile voglia suicida (politicamente parlando) del PD sia innata nei loro cuori o sia frutto di qualche altra cosa (personalismi interni, ego da soddisfare, …).
    Se c’è una cosa di cui la sezione locale può stare tranquilla, è la compagnia. Anche a livello nazionale negli ultimi anni si è assistito e si sta assistendo tuttora a qualcosa di simile

  4. l’armando

    C’e poco da ridere perché gli gnocchi della mamma sono bruciati.
    Dopo un quinquennio, mutanti che si aggirano, problemi interni da risolvere, si inventa la panacea – soluzione ai problemi.
    La perfezione si trova solo nei numeri, il resto sono chiacchiere di corridoio.

Commenta

la tua mail non sarà pubblicata