Politica

Laglio, Forza Nuova organizza la Giornata della Famiglia: “Contro gay pride, Lgbt e gender”

Una “Giornata della Famiglia” contro le “organizzazioni Lgbt mondiali che con la loro teoria gender cercano di distruggere ciò che Dio ha voluto”.

A lanciare la manifestazione organizzata per il 22 giugno prossimo è Forza Nuova. E il paese prescelto è Laglio, comune noto – oltre che per la presenza di George Clooney e Amal a Villa Oleandra – anche per la presenza di ben tre esponenti della formazione di estrema destra tra i banchi del consiglio comunale.

Nell’annunciare la giornata “in difesa della famiglia tradizionale”, Forza Nuova usa termini pesanti tanto da definire l’appuntamento una “risposta allo svilimento della stessa con il dilagante e penoso spettacolo dei gay pride in tutta Italia di queste settimane, pagliacciate organizzate, volute e promosse da amministrazioni locali decadenti e sorde”.

La risposta dunque sarà “una giornata comunitaria con una conferenza in sala consiliare per i genitori e con giochi presso i giardini per i bimbi”, a sostegno “della famiglia tradizionale, quale unica forma di vita sociale, etica, morale, giuridica” e secondo l’assunto per cui “ogni bambino ha il diritto di nascere e crescere con una mamma e un papà, tutto il resto non è contemplato dal diritto né tanto meno dalla natura”.

  1. Tex Willer

    ….ma non fatelo sapere a George altrimenti scappa da Laglio.

  2. Giuliano Gervasoni

    Bravi, avete il mio supporto. Questo senza voler offendere o discriminare persone nate con orientamenti differenti perché l’omosessualità è una condizione oggettiva e non una scelta. Prevedo valanghe di contestazioni aggressive da parte di sinistra e moderati volte a cancellare questa visione conservatrice in nome della libertà di uniformarsi al pensiero unico. Eppure i nostri nonni avrebbero pensato che non servono convegni o manifestazioni per affermare che dopo la notte viene il giorno o che stando sotto la pioggia ci si bagna.

    • Gigi

      “l’omosessualità è una condizione oggettiva e non una scelta” e quindi, li volete curare?
      Dovrebbe vergognarsi per il suo pensiero

      • Giuliano Gervasoni

        Obiezione sensata, quindi mi spiego meglio: ritengo che la gran parte delle persone siano eterosessuali indipendentemente da ogni fattore ambientale e culturale ed una percentuale molto minore sia omosessuale indipendentemente da ogni fattore ambientale e culturale. E ogni tentativo di cambiare questa cosa è destinato all’insuccesso e crea sofferenza inutile. Ritengo altresì che ci sia un terzo tipo di persone che non avendo un identità sessuale ben marcata sono influenzabili dall’ambiente esterno ed in mancanza di un modello culturale che suggerisca una via per una vita stabile e serena si possono perdere nella decadenza e nel vizio portati a modello dalla società odierna. Ovviamente è solo la mia opinione.

  3. SpiderMan

    Okay, siete la cassa di risonanza di Forza Nuova. Delle sue ridicole iniziative non se ne occuperebbe nessuno con un minimo di sale in zucca. Voi si. Basta saperlo.

  4. Chiarella

    VERGOGNA!
    La Giornata della Famiglia?Io la chiamerei la Giornata dell’Ignoranza…l’Ignorante (senza offendere nessuno) è colui che tratta tematiche e argomenti a Lui stesso sconosciuti e cosa peggiore “giudica”.
    Ribadisco…VERGOGNA

  5. SAMUELE

    Che pena, il bello è che ci mettono anche la faccia!! Mangiatevi una pizza che fate prima e sicuramente una cosa buona!!

  6. Manifestazione cui parteciperanno questi sei più qualcuno passato li per caso… La famiglia che Dio ha voluto? Ma quale Dio? Quello cristiano? Che ha unito in matrimonio un anziano e una adolescente la quale ha messo al mondo un figlio con fecondazione eterologa (seppur Divina)?

  7. Luca Erre

    Complimenti a Forza Nuova per l’iniziativa. La bassa qualità dei commenti antagonisti, che talvolta sfonda la soglia del ridicolo e del patetico, dimostra le differenze.

  8. […] A questo link la notiza pubblicata dalla testata locale ComoZero […]

  9. Valeria

    ‘la gran parte delle persone siano eterosessuali’ ‘perdere nella decadenza e nel vizio portati a modello dalla società odierna’, ergo i Greci o i Romani erano avanti?
    Ma per favore, lo squallore dei benpensanti che come vedono qualcosa di differente invocano Dio e il male. Stiamo tornando al Medioevo, altro che!

    • Giuliano Gervasoni

      “Allora i greci e i romani erano avanti?” Nell’antica Grecia ( dove tra l’altro l’omosessualità era ampiamente diffusa e accettata questo prova che l’ambiente può influenzare l’orientamento) viveva Eratostene che calcolò con esiguo margine la circonferenza terrestre basandosi sulla differenza di angolazione delle ombre in luoghi diversi. Diversi secoli dopo lo storico romano Plinio il vecchio scriveva che Eratostene aveva ottenuto questa misura calandosi con una corda al centro della terra (!?!)e rapportando il raggio( la lunghezza della corda) alla circonferenza.gli elleni hanno pure inventato la democrazia, poi persa per millenni. Gli stessi antichi romani raggiunsero un livello altissimo di competenza nell’ingegneria pubblica che dopo la caduta dell’impero venne perduta fino a pochi secoli fa. Questi sono esempi di come l’evoluzione dell’umanità non sia direttamente proporzionale con il tempo che passa. Un cambiamento non è per forza un miglioramento. Molte volte è solo un cambiamento.

Commenta

la tua mail non sarà pubblicata