Politica

Caso Segre, Gallera spezza il mutismo di Forza Italia: “Succubi di Lega e FdI, che errore”

Mara Carfagna, a caldo, è stata la prima a dissociarsi pesantamente, convintamente, ripetutamente.

Ma ora un altro nome di peso di Forza Italia – lombardo doc, assessore regionale, vicino al presidente del consiglio regionale, il comasco Alessandro Fermi – si sbilancia nettamente.

E riscoprendo d’un colpo l’anima liberale e moderata che un tempo il partito di Berlusconi rivendicava a gran voce – oggi sepolta dall’accodamento alla trionfante destra di Salvini e Meloni – è Giulio Gallera che stronca come un “errore madornale” l’astensione azzurra al Senato – con tanto di rifiuto di applaudire, restando seduti nonostante la presenza in Aula di Liliana Segre – sulla mozione contro razzismo, antisemitismo e discriminazioni.

QUI LA MOZIONE INTEGRALE

Dai forzisti comaschi, invece, finora silenzio tombale.

Di seguito, la posizione pubblica diffusa dall’assessore regionale alla Sanità, Giulio Gallera.

Ho meditato a lungo prima di scrivere questo post, ma poi ho deciso che il rilancio delle posizioni liberali del centrodestra passano anche dal riconoscimento degli errori commessi.

L’astensione da parte di Forza Italia sull’istituzione della commissione contro l’antisemitismo proposta da Liliana Segre è stata un errore madornale.

Noi siamo e dobbiamo assolutamente rimanere ancorati nel centrodestra ma non dobbiamo per nessun motivo abdicare ai nostri valori liberali.

I tecnicismi e le sfumature legate alle dinamiche parlamentari dovevano essere messe da parte di fronte al forte valore simbolico del voto.

I liberali sono e saranno sempre contro ogni violenza e intimidazione, contro chi vuole imporre le proprie ragioni con le minacce e gli insulti e contro tutte le discriminazioni, soprattutto quelle legate alla razza, all’orientamento religioso o sessuale.

QUESTI VALORI VANNO URLATI E AFFERMATI CON NETTEZZA, così si riconquistano gli elettori e i consensi e si ottiene il posto che ci meritiamo, non assumendo posizioni culturalmente subordinate alla Lega e a Fdi e picchiando i piedi in nome di passati rapporti di forza.

#ORGOGLIOSAMENTELIBERALE

  1. Claudio

    Certamente è stato un grave errore di coloro che di Forza Italia si sono astenuti, vanno sempre respinte intimidazioni e violenze da qualunque parte arrivino, era l’occasione per distinguersi dagli estremismi….

  2. Dottore

    Bravo! Era ora.

  3. Carlo

    Complimenti a Gallera per aver riaffermato i principi e i valori liberali !
    Ma Fermi , che fa ? Perchè non prende una posizione e si accoda a Gallera ?

  4. Claudio

    Ma Fermi ed altri di Forza Italia di Como (?) non sono .. andati con Toti, oppure si sono già pentiti e non vogliono perdere il seggiolino ??

  5. Leonardo

    I valori di Forza Italia non hanno bisogno di essere riaffermati, il Pres Berlusconi ha dimostrato concretamente la propria vicinanza alla comunità ebraica quando era al governo al contrario di qualcuno che ora strepita ma che ha sempre avuto parecchi amici fra coloro che vorrebbero cancellare lo stato di Israele dalle cartine geografiche.
    Condivido quindi l’astensione su una mozione che purtroppo è stata strumentalizzata dalla sinistra per fini politici.

Commenta

la tua mail non sarà pubblicata