Politica

M5S, aria di complotto. Aleotti: “Il sondaggio su Negretti? Fatto a mia totale insaputa”

Si apre un clamoroso caso nel Movimento Cinque Stelle di Como. Dopo un lungo batti e ribatti (anche con la nostra testata, che ribadisce l’assoluta trasparenza e aderenza ai fatti), il capogruppo in consiglio comunale dei Fabio Aleotti fa una rivelazione pesantissima sul “famoso” sondaggio (apparso e poi sparito) rispetto alla sfiducia verso l’assessore Elena Negretti: “Il sondaggio è stato aperto a totale mia insaputa”.

Parole pesantissime che per una volta – e senza alcuna ironia – adombrano il complotto. Peraltro, la precisazione di Aleotti è stata controfirmata pure da Gianpaolo Tagliabue (consigliere a Cantù), Carmen Colomo e Roberto Tagliabue (consiglieri a Mariano), Raffaele Erba (consigliere regionale), a dare ancora maggior peso alla presa di posizione.

Rispetto alla prima notizia di ComoZero, Aleotti invece ribatte che “ero perfettamente a conoscenza della mozione fin da quando è stata presentata e sapevo quando sarebbe stata discussa perché ho presenziato a tutte le riunioni dei capigruppo in cui si decide la trattazione dell’ordine del giorno del Consiglio comunale. Quindi non è possibile che non potessi sapere della mozione – sottolinea Aleotti – Il sondaggio sulla mozione di sfiducia è stato lanciato dalla pagina Facebook Movimento Como 5 Stelle ma non era firmato da me”.

Parole ineccepibili in sé, e che ovviamente accogliamo interamente, ma certo senza arretrare di micron sulla prima interpretazione della vicenda, visto che nel lanciare il sondaggio sul Meetup Como a 5 Stelle e poi su Facebook gli autori (a questo punto misteriosi) hanno specificato di aver aperto la consultazione della Rete dopo aver appreso soltanto in mattinata “le tempistiche del Consiglio comunale dal quotidiano locale” e dunque che il voto su Negretti sarebbe stato stasera.

  1. Ettore

    Anche se non fosse firmato da Aleotti ,il sondaggio aperto alla rete quando sarebbe dovuto partire, fermo restando che questa era la sua linea politica , forse domani sera dopo il Consiglio ???
    Dai su !! serieta’ per favore
    Evidentemente non e’ convinto del suo partito Aleotti o magari sta pensando ad una prossima migrazione

  2. Libeccio

    Complimenti a Ettore per la sua analisi che purtroppo non frequentando il MeetUp di Albate non sa l’acredime repressa dei suoi esponenti contro il Portavoce del Movimento 5 Stelle di Como DEMOCRATICAMENTE eletto dai cittadini comaschi (che non si riconoscono nella compagine Albatese).

    Per quanto riguarda la pagina FB, come ribadito dagli stessi esponenti di quel MeetUp, è la vetrina del loro MeetUp.

    L’unica pagina autorizzata a parlare per conto del Movimento 5 Stelle di Como, attualmente è solo la pagina di Fabio Aleotti Consigliere Comunale M5S (@FabioAleottiM5S).

  3. Mahmood

    Insomma, Aleotti è sempre più solo. Lasciato solo persino dai quattro gatti (con tutto il rispetto per i felini) che gli sono rimasti attorno.
    Gli suggeriamo di migrare nel partito dell’assessore che – pur facendo parte della maggioranza, ossia lo schieramento opposto al suo Movimento – tanto ha voluto evitare di sfiduciare.
    Sarebbe una decisione molto apprezzata da tutti. Soprattutto dai suoi compagni ed ex compagni, che finalmente potrebbero lucidare le 5 stelle, ormai completamente arrugginite.

    • Ettore

      INEVITABILE a questo punto. !!!! ,
      m ispiace solo che il gruppo M5 di Albate non sia stato un pochino lungimirante su Aleotti , insomma bisognava avere proprio fette di prosciutto sugli occhi per non accorgersi che la linea intrapresa da Aleotti non era linea proprio chiara sin dall’inizio.

Commenta

la tua mail non sarà pubblicata