Politica

Mense, bando la prossima settimana. Locatelli: “Chiediamo la tutela dei 48 precari”

Mense scolastiche, capitolo (quasi) finale. Dopo mesi di tensioni e polemiche, complice anche l’incontro di fronte al Prefetto di Como Bruno Corda tra Comune e Sindacati, il bando per la gestione privata del servizio è sostanzialmente pronto e prossimo alla pubblicazione.  Nel documento, ancora in fase di revisione, comparirà un invito (rivolto ai partecipanti) perché l’ormai noto caso dei 48 dipendenti a tempo determinato, sia preso in considerazione.

Con ordine, alcuni mesi fa, su tassativa indicazione del segretario generale di Palazzo Cernezzi, per l’anno scolastico 2018-2019 il Comune ha fatto sapere di non poter più confermare ben 48 contratti a tempo determinato nel servizio di ristorazione per studenti. Il che ha comportato la scelta della giunta Landriscina, già resa nota nelle scorse settimane, di affidare la preparazione di oltre 2mila (su 4mila totali) a un’azienda esterna, tramite un prossimo bando di gara, circa il 53%.

MENSE: TUTTE LE TAPPE DELLA VICENDA

Nacquero mesi di scontri molto forti tra rappresentanti dei lavoratori e amministrazione. Dal comune l’assessore alle Poltiche Educative, Amelia Locatelli aveva spiegato come, per Legge, non sarebbe stato possibile inserire l’obbligo di assunzione dei dipendenti all’interno del bando.

“Dopo l’incontro davanti al Prefetto – racconta oggi – siamo riusciti a trovare una soluzione, almeno parziale”. Appunto: “Chiediamo esplicitamente che i partecipanti alla gara garantiscano attenzione a queste 48 persone”. Naturalmente si tratta di un invito non vincolate: “Non potevamo fare di più davvero ma almeno abbiamo inserito questo passaggio nel documento”.

Sul fronte dell’altro tema caldo, cioè i tempi di consegna del cibo, è stata decisa una finestra perché i pasti arrivino ai refettori: “30-45 minuti da indicazione di tutte le linee guida. Inoltre saranno premiate percentualmente le aziende che presenteranno menù con prodotti a Km0 e biologici”.

Intanto come da richiesta di alcuni consiglieri di maggioranza lunedì (7 maggio) è stata convocata d’urgenza la commissione 3 per un: “Aggiornamento sullo stato del procedimento relativo alla predisposizione del Bando per l’esternalizzazione del servizio di ristorazione scolastica”. La mattina stessa l’assessore incontrerà anche i sindacati per spiegare la bozza del bando.

“I tempi come noto – spiega Locatelli – non sono stretti, sono strettissimi. Contiamo di pubblicare il Bando nei giorni immediatamente successivi la commissione. I risultati sono buoni, aspettiamo questo passaggio finale per tranquillizzare tutti”.

MENSE: TUTTE LE TAPPE DELLA VICENDA

Commenta

la tua mail non sarà pubblicata