Politica

Polizia Urbana, il regolamento è Legge: via libera del Consiglio (ma non per quest’estate)

Con 16 voti a favore e 12 contrari il Consiglio Comunale ha dato il via libera al nuovo regolamento di Polizia Urbana (La Locale. Per intendersi: i vigili).

E’ un documentone, in effetti, non solo nello specifico delle singole rivoluzioni previste ma per il peso politico – dopo gli oltre cento emendamenti – che aveva assunto in queste settimane di continue gimcane.

Con il niet di Forza Italia (alleato sempre fibrillante) è certamente pesato, a favore dell’approvazione, l’accordo (intesa? assonanza? strategia politica?): insomma, senza la lista Rapinese si sarebbe giunti alla parità, al netto delle assenze di questa sera, con tutte le conseguenze del caso.

Lo dice il regolamento:

Così non è stato e c’è da notare che l’ex consigliera rapinesiana, Ada Mantovani, ha votato contro.

Una partita importante per l’assessore alla Sicurezza e Polizia Locale, Elena Negretti, che stasera ha portato a casa il risultato. Faticoso ma ottenuto.

REGOLAMENTO DI POLIZIA URBANA: TUTTE LE CRONACHE

Una nota finale. Il Regolamento non sarà subito esecutivo. Un emendamento approvato di Bruno Magatti (Civitas) stabilisce che il documento entrerà in vigore solo tre mesi dopo la pubblicazione all’Albo Pretorio. Un dettaglio? Mica tanto. Così si supera l’estate, chiaramente. E non è poco in una città turistica.

  1. Luisa Corti

    Ma dov’è il testo ?

  2. Carlo B

    Regolamento sicuramente pieno zeppo di regole e regolette, anche doverose, ma che poi verrà bellamente e tranquillamente trasgredite, tanto Sindaco e Zarina ci diranno che non ci sono uomini sufficienti per farlo rispettare, della serie “uno su mille …..verrà sanzionato 😖”
    Esattamente come gia accade ora con il divieto di balneazione, con addirittura dei morti annegati, o in ZTL con mezzi che scorrazzano in ogni dove, compresa piazza del duomo che dovrebbe essere rigorosamente pedonale

  3. Angelo

    Zeppo di norma generiche del tipo che se un controllore rilevasse una violazione un altro potrebbe non ritenerla tale. Poi nessun impegno esplicito per i controllori. Che so…tempi di risposta ed intervento su segnalazioni di cittadini.

  4. Bellissimo esempio di “grida manzoniana” in salsa moderna…perdendo ben 5 sedute di consigli comunali che potevano essere dedicato a temi numerosi e più rilevanti

Commenta

la tua mail non sarà pubblicata