Politica

Prima milanese di Renzi e Italia Viva, la Triade comasca c’è: Gaffuri, Ballabio, Favara

Presentazione ufficiale, questa sera a Milano, del nuovo partito di Matteo Renzi, Italia Viva, dopo l’addio al Pd. E alla sede dell’Umanitaria in Via San Barnaba 48 con il leaderissimo, ci sono anche il vicepresidente della Camera Ettore Rosato, il ministro Elena Bonetti, il Sottosegretario Ivan Scalfarotto, i parlamentari Del Barba, Gadda, Comincini, Noja e Librandi e i membri dei comitati civici milanesi.

Poteva dunque mancare un drappello di renzianissimi comaschi doc? No, ovviamente. E infatti, praticamente in diretta, arriva la foto della Triade Lariopolda per eccellenza: Alberto Gaffuri (qui la sua recente intervista: “Io, mal sopportato dal Pd come Renzi. Addio: basta subìre, ora coraggio e futuro”), poi l’uomo che ne ha raccolto la fascia tricolore ad Albese con Cassano, Carlo Ballabio, e l’ex Masaniello del Pd ai tempi della giunta Lucini (ora ex Pd), Gioacchino Favara. I quali hanno anche annunciato una prima uscita pubblica tutta comasca per il prossimo 3 ottobre.

Da segnalare, in ultimo, che anche un ex segretario cittadino dei Ds di Como poi confluito nei Dem, Romolo Vivarelli, ha recentemente annuciato l’addio al partito di Zingaretti per confluire in Italia Viva: “Insieme a tanti altri ho contribuito a fondare il PD – ha scritto Vivarelli – Quel progetto è stato tradito da un gruppo dirigente che ha emarginato la parte piu autenticamente riformista del partito. Mi sono iscritto a Italia Viva e sostengo il progetto di Matteo Renzi”.

Commenta

la tua mail non sarà pubblicata