Politica

Ha giurato: Alessandra Locatelli è ministro della Repubblica. Le prime immagini all’uscita dal Quirinale

E’ stato annunciato questa mattina, mercoledì 10 luglio, il nome del vicesindaco di Como Alessandra Locatelli quale Ministro della Famiglia.

EDIT 18.36

Alessandra Locatelli è ufficialmente ministro della Repubblica Italiana. Entrata poco prima delle 18 al quirinale, accompagnata dal deputato erbese (suo grandissimo amico) Eugenio Zoffili, la comasca ha giurato poco dopo davanti al presidente Mattarella.

Ecco le prime immagini subito dopo l’ufficializzazione dell’incarico attorniata dai giornalisti della stampa nazionale:

12.43

La numero due di Palazzo Cernezzi è stata scelta dal leader della Lega Matteo Salvini per prendere il posto di Lorenzo Fontana che slitta al Ministero degli Affari Europei nel rimpasto del Governo Conte.

Il nome della Locatelli è stato annunciato dallo stesso premier Giuseppe Conte arrivando alla Camera. Il giuramento sarà oggi pomeriggio alle 18 al Quirinale. Nello stesso momento l’attuale vicesindaco e assessore ai Servizi Sociali decadrà da entrambe le cariche a Palazzo Cernezzi. Deve dimettersi.

Inutile dire che è già partito il totonomi in casa Lega.

Per il ruolo di vicesindaco, sembra avere ottime chances Adriano Caldara (assessore al Bilancio). Meno certezze – anzi nessuna – sul nuovo assessore al posto di Locatelli ma – stando almeno a quanto dice il consiglio – anche per la questione del rispetto delle quote rosa  un nome possibile per l’ingresso in giunta potrebbe essere quello di Alessandra Bonduri, alla quale subentrerebbe il primo dei non eletti alle comunali del 2017. Ma, ripetiamo, qui siamo ancora a scenari del tutto da definire. E non è affatto da escludere un nome esterno.

  1. Toro

    Qualcuno conosce la situazione famigliare della ministra? Sarebbe interessante proprio in funzione del ruolo che va a ricoprire

  2. Carlo B

    Al prossimo rimpasto la Lega proporrà Dracula come ministro della salute

  3. Leopold Bloom

    Dracula presidente dell’Avis ?….

  4. Dario Colombo

    Avere la signora Locatelli come ministro della famiglia è come avere una multinazionale del tabacco a dirigere il ministero della salute

  5. Complimenti alla vice sindaca Alessandra Locatelli ????
    Alessandra non curarti dei commenti che ti faranno .. sono tutti invidiosi..

    • giorgio

      Chiaro, ogni commento o critica non può che essere mosso dall’invidia, no?

  6. Speriamo che faccia del bene a Como ….lasciando le cadreghe che ha nella nostra amministrazione

  7. Roberta

    Solo uno senza cuore come Salvini poteva scegliere una donna senza cuore come Alessandra Locatelli per il Ministero della Famiglia. Si salvi chi può!

  8. giorgio

    Ottima notizia: ce la leviamo da Como!

  9. Andrea

    Il dubbio è : la neoministra giurerà di fronte al Presidente Mattarella, del quale voleva far rimuovere la foto da tutti i Comuni a marchio Lega?
    La coerenza d’altra parte l’ha imparata dal suo maestro Salvini…

  10. Taverossa

    E’ davvero la fine della politica Italiana.

  11. O'sullivan

    Ma non aveva proposto di togliere la foto del Presidente della Repubblica dagli uffici pubblici? Che coerenza!

  12. Paolo

    Ottimo, si parla di Famiglia, la neoministra probabilmente privilegerà un’idea di Famiglia tradizionale che la maggioranza silenziosa condivide anche se magari non è così politically correct, a la page o radical chic compliant. Questi se ne faranno una ragione, urne docent.

    • Andrea

      La famiglia tradizionale è quella in cui ti sposi, poi ti separi, poi fai figli qua e là con altri partner, poi cambi una fidanzata all’anno?
      Giusto per conferma, così ci possiamo adeguare tutti…
      Perché è questo il modello salviniano.

  13. Davide Fent

    Buonasera,
    Confido nomina ad Assessore della bravissima Avvocato Alessandra Bonduri, seria, preparata, e persona giusta e meritevole.
    Come ha detto Vittorio Feltri, direttore di LIBERO QUOTIDIANO
    Evviva le donne, su Twitter, si è prodotto in un cinguettio dedicato al gentil sesso che ricalca, in estrema sintesi, quanto scritto nel suo editoriale su Libero di giovedì 20 giugno. Cinguetta infatti Feltri: “Ormai le donne sono talmente brave in tutte le professioni che per raggiungere la parità con gli uomini potrebbero solo abbassarsi”. Evviva le donne, dunque, le quali secondo il direttore non solo hanno raggiunto la “parità” con gli uomini, ma la avrebbero anche superata, e di parecchio

  14. Paolino

    La ministra della famiglia è ovviamente separata… segue la tradizione antichissima iniziata da Seneca “non de me loquor” e sposata in pieno dai felpati.

  15. Curriculum della Ministra Locatelli: Riassumendo: Laurea di primo livello in sociologia (per il secondo livello le manca la tesi) con tesi, dimostratasi molto utile, sul percorso
    di carriera delle donne nella pubblica amministrazione. varie esperienze di volontariato (croce azzurra , africa ecc), esperienza operativa e di gestione di struttura per disabili. Amministratore Unico della Società Cooperativa Sociale Onlus Controvento che si occupa di assistenza domiciliare ed ospedaliera per persone fragili, anziane e disabili seguendo criteri e standard di alta qualità. Formazione ed attività per il mondialismo (!!!) che evidentemente poi ha rinnegato totalmente. Nessuna esperienza nell’ambito di politiche o sostegno alle famiglie. Ad ognuno la propria valutazione.
    http://www.comune.como.it/export/sites/default/it/comune/amministrazione-trasparente/doc/cv1/CV-Locatelli-AlessandraIT.pdf

Commenta

la tua mail non sarà pubblicata