Politica

Sicurezza, Confesercenti choc: “Fratelli d’Italia zecche nere. Chi tocca Locatelli muore”

Un commento, tra forma e sostanza, senza precedenti. “Anche due cariche come gli Assessorati al Commercio e all’Urbanistica sono tante, troppe per un partito con il 2,8% dei voti. La terza poltrona poi è insostenibile. Zecche nere”.

Ora, che la durezza eccessiva (con sconfinamenti) sia cifra standard del dibattito nel Social non è cosa che si scopre in un pomeriggio di novembre, però se a vergare pensieri di tale impatto è il direttore di Confesercenti Como, Angelo Basilico, un’esternazione buttata sotto un articolo di giornale diventa, giocoforza, notizia. Basilico ha commentato così il primo pezzo dedicato alla faida in corso tra Fratelli d’Italia e Lega a Palazzo:

Il consigliere Sergio De Santis, Fratelli d’Italia (promotore dell’ormai celeberrima Commissione Sicurezza che sta creando parecchi problemi a Palazzo) ha firmato la petizione “Alessandra Locatelli e Vincenzo Bella si dimettano da assessori di Como” promossa su Change.org. Qui i dettagli:

Bomba di De Santis: firma (e vendetta) sulla petizione anti-Locatelli: “Ha troppe poltrone”

Basilico, commento forte
Intendevo dire che se si mette in discussione il peso degli incarichi si mette in discussione tutto. Fratelli d’Italia ha un peso elettorale basso, aprire un dibattito del genere significa mettere in bilico Marco Butti cosa che non vogliamo

A leggere quanto scrive sembra il contrario
Marco Butti è un fratello

Aspetti, sono confuso. Ha parlato di zecche nere, a chi si riferiva?
Un riferimento generale a Fdi e a politiche che ci lasciano esterrefatti per un partito di centrodestra. Ma è una battuta

Beh, pesante
Corrono dietro ai migranti, faccia lei

In che senso?
Abbiamo letto le loro posizioni sull’ex chiesa di San Francesco e contro la chiusura del centro di via Regina. Ci sono zecche rosse e zecche nere. Non vedo molte differenze tra Fratelli d’Italia e Como Accoglie

Non capisco, parlavamo di Commissione Sicurezza, cosa c’entrano i migranti?
Quelle di Fratelli d’Italia sono polemiche forzate all’interno della maggioranza

Quindi?
Chi tocca Alessandra Locatelli muore. Ha visto la mia foto con l’onorevole su Facebook?

No
La guardi, mi sono definito uno dei suoi fedelissimi

Quindi “chi tocca Locatelli muore”. Si riferisce a De Santis?
Non lo conosco

E allora?
E’ un pensiero generale

Intanto il centrodestra è ufficialmente in crisi (qui). Voi siete stati storicamente vicini a Fratelli d’Italia, fino al suo commento
E’ vero, siamo vicini ma non facciamo politica

Sono di nuovo confuso. Di cosa stiamo parlando allora se non di politica?
Vado, non mi faccia fare brutte figure

Mi limito a trascrivere questa conversazione, altro non posso fare, sinceramente

AGGIORNAMENTO (con approfondimenti, precisazioni, rettifiche e prese di distanza. Insomma, aggiornamentone):

Le ‘zecche rossonere’ Maesani e Pezzati (amiche da una vita) contro Basilico: “Patetico”

  1. Gioele

    Le uniche zecche in questo Paese sono gli “evasori fiscali” e chi li protegge….

  2. vincenzo

    un partito come Fratelli d’Italia non può correre appresso ai migranti, apertura centro migranti,apertura stazione ferroviaria,apertura S.Francesco ecc.ecc. fregandosene dei problemi della città, se qualche componente del partito NON SI SENTE DEL PARTITO E’ MEGLIO CHE SE NE VADA e i vertici devono prendere posizione, se non lo fanno sono complici della distruzione di un partito che è già in caduta libera, la Meloni deve intervenire visto che i vertici locali stanno a guardare!

  3. Luigi

    Vincenzo è esattamente perché si preoccupano della città che propongono intelligentemente di convertire il campo a struttura di accoglienza per i senzatetto.. Fammi capire.. tu invece pensi che la vitta sia meglio con i senzatetto accampati davanti al tribunale, e per le strade? Sveglia!

Commenta

la tua mail non sarà pubblicata