Politica

Traglio: “Più auto sotto le mura di viale Varese? Il mondo va verso soluzioni intelligenti…”

“Più posti auto in viale Varese? Il resto del mondo va verso un sistema intelligente su dove mettere le auto”.

L’ex candidato sindaco del centrosinistra, Maurizio Traglio, è intervenuto in consiglio comunale sul progetto di ampliamento del parcheggio in viale Varese, sulla base della proposta firmata Nessi&Majocchi per realizzare 86 posti auto a raso con contestuale restyling del verde e valorizzazione delle mura. Aspetto, quest’ultimo, che non sembra convincere più di tanto Traglio.

“Questa città ha problema di grande rilievo che riguarda i parcheggi – ha affermato l’esponente di Svolta Civica – Il mondo va verso sistemi intelligenti su dove mettere le auto. Dovremmo andare a vedere cosa hanno fatto altre città come Mantova e Ferrara (dove sono stati attivati metodi di pagamento tramite cellulare con sensori nell’asfalto per la segnalazione di stalli liberi, ndr). Noi abbiamo un patrimonio che non è valorizzato ma pensiamo che il modo meno indicato per valorizzare le mura storiche della città sia metterci le automobili sotto. Spero si guardi a sollecitazioni rivolte al 2020 o al 2030, non all’indietro”.

QUI E’ SEMPRE POSSIBILE VOTARE IL SONDAGGIO SUL PROGETTO

In chiusura di intervento, Traglio ha poi sollecitato la giunta a valutare piuttosto le zone vicine all’asse di viale Innocenzo (ad esempio l’ex area Danzas ma l’eco è andata anche al progetto privato, ora bloccato, per un autosilo accanto al Gallio ndr) per la realizzazione di nuovi posti auto.

L’assessore Marco Butti

A stretto giro di posta ha replicato l’assessore all’Urbanistica, Marco Butti, che ha affermato come la giunta “abbia la massima attenzione per l’asse di viale Innocenzo e per qualsiasi proposta che riguarda la riqualificazione delle aree in quella zona; prima di un sì o no al progetto di viale Varese faremo comunque tutte le valutazioni del caso”.

Commenta

la tua mail non sarà pubblicata