Politica

Turismo e Cultura, indiscrezione confermata: Carola Gentilini è il nuovo assessore

EDIT (19.17)

L’anticipazione di ComoZero è stata confermata da una nota di Palazzo Cernezzi: “Il Sindaco comunica che domani, previa conferma da parte degli Uffici preposti sulle eventuali incompatibilità e fatta salva la formale accettazione dell’interessata, provvederà a nominare assessore l’arch. Carola Gentilini che gestirà le stesse deleghe in precedenza affidate a Simona Rossotti. Nei prossimi giorni sarà previsto un incontro specifico con gli organi di informazione“.

  • –  – – –

Un’indiscrezione più solida di un sussurro di corridoio (anche se restiamo nel campo delle anticipazioni) approda a qualche ora dalla possibile investitura ufficiale, forse già questa sera in consiglio comunale.

Il probabile successore di Simona Rossotti all’assessorato Cultura e Turismo di Palazzo Cernezzi ha un volto e un nome.

Premettendo tutti i se e i ma di rigore, il profilo è altamente credibile: Carola Gentilini, architetto, direttore del Museo del Ghisallo dunque sarebbe il jolly custodito gelosamente dal sindaco Landriscina.

Dopo alcune trattative l’architetto avrebbe dato la propria disponibilità. Originaria di Lavis, provincia di Trento, dal 2004 al 2006 si è occupata della progettazione esecutiva del Museo del Ghisallo ne divenne direttrice (su indicazione di Fiorenzo Magni) nel 2010.

Prima a sinistra con Antonio Molteni e la famiglia Magni

Così viene descritta in un ritratto pubblicato da l’Adige: “Un misto fra orgoglio, abnegazione e spietata determinazione che se correttamente incanalato può portare a risultati impensabili. Carola Gentilini, architetto di Lavis, ne è un chiaro esempio in ambito lavorativo. Liceo scientifico all’Arcivescovile di Trento, laurea in architettura a Venezia con specializzazione in  allestimenti museali, Carola è la terzogenita dello stimatissimo medico condotto di Lavis, dottor Armando”.

Eccolo il profilo, in effetti, perfetto: alla specializzazione in allestimenti museali si accompagna l’esperienza delle dueruote, essenziale in questo momento per l’amministrazione visto l’arrivo in città del Giro d’Italia (il prossimo 26 maggio). Una rapida perlustrazione telefonica fra addetti (e non) ai lavori, si può riassumere in quattro parole costantemente ripetute: “Persona di estremo talento”.

Come detto siamo ancora nell’alveo delle anticipazioni le prossime ore o i prossimi giorni vedranno l’indicazione finale del primo cittadino. Prima di Gentilini si era affacciato all’orizzonte il nome di Roberta di Febo, fondatrice dell’accademia di musica e danza, Giuditta Pasta (qui)

  1. Luisa Corti

    Gli occhiali bianchi vanno di moda a Palazzo…

  2. Comino

    Sembra proprio una giusta! Speriamo si possa esprimere anche in “quel” palazzo. Io ci spero. Forza Carola!

  3. Franco

    Gentilini chi?

  4. Ambrogio Rossi

    Benvenuta a Como,mi raccomando si faccia spiegare bene come funziona qui, ma mi raccomando non dal Sindaco! Lui non lo ha ancora capito…..

  5. Gigi P

    Ottimo curriculum e di gran bella presenza. Pertanto la domanda sorge spontanea: quanto durerà?

  6. Libero

    Pare che a Trento, al di fuori dell’articolo apparso sull’Adige in merito alla nomina della Signora a direttore del museo del Ghisallo, non la conosca nessuno…..

  7. giorgio

    “Indiscrezione confermata”

    Di nomi ne avevate fatti un po’, ci sta che alla fine l’abbiate preso 😉

Rispondi a Libero Annulla risposta

la tua mail non sarà pubblicata