Politica

Viale Varese, nuovo parcheggio. Associazioni e Comune: cortese scontro sul progetto

Cortesia molta, si racconta, intesa poca. Anzi, nulla al di là della prassi istituzionale e delle strette di mano. Poche ore fa (11 giugno 2018) le nove associazioni cittadine che hanno abbattuto, senza se e senza ma, il progetto del nuovo parcheggio di viale Varese hanno incontrato l’Amministrazione.

Viale Varese, nuovo parcheggio. Nove associazioni demoliscono il progetto

Gli assessori Butti (Urbanistica), Galli (Verde) e Locatelli (Amelia, Partecipazione) hanno presentato alcuni dettagli del progetto – finora blindati – tra cui: illuminazione delle mura e piantumazione di essenze e piante oltre a quanto già noto pubblicamente circa l’ampliamento degli stalli.

Così mentre la raccolta firme contro il progetto Nessi&Majocchi va avanti

Viale Varese, boom della petizione contro i nuovi parcheggi: 200 firme e più tempo

le posizioni tra Amministrazione e Associazioni si fanno sempre più distanti.

Il progetto è ancora in una fase preliminare: i tre assessori presenti al vertice oggi hanno dovuto spiegare che si tratta di ipotesi progettuali ancora non passate in Giunta a Palazzo, cosa che non avverrà prima di un mese.

Le perplessità dei nove sodalizi restano comunque molto forti: troppi 30 anni di gestione del parcheggio al privato, scarse le garanzie sulla sicurezza, dubbi sul modello di riqualificazione. Qualcuno ha invocato l’estensione della Zona a Traffico Limitato (Ztl) anche a viale Varese.

Nuovi parcheggi in viale Varese, il progetto alternativo dei Verdi: Multipiano in via Venini

L’unico punto di intesa raggiunto è stato su un nuovo incontro, prima di una delibera finale dell’esecutivo cittadino. “Clima sereno, posizioni diverse”, si racconta. Ma la mediazione è lontana da venire.

 

 

  1. Gigi

    Dunque questa Amministrazione intende proseguire per questa via? Perseguire l’interesse privato a discapito di quello pubblico? Auguri!

Commenta

la tua mail non sarà pubblicata