Punti di vista

Autosilo Sant’Anna, lo “scivolone grave”, “i sonni tranquilli”. Ci scrivono Orsenigo e Failla

Noi abbiamo parlato di epic fail, il consigliere regionale del Pd Angelo Orsenigo ci invia una replica e anche il consigliere comunale di “San Fermo Democratica”, Daiele Failla, esprime il suo punto di vista.

E’ l’atto conclusivo di una sorta di cortocircuito comunicativo interno al centrosinistra lariano di area Pd su un tema delicato come quello degli introiti legati all’autosilo del Sant’Anna.

Ieri il fatto, ormai notorio: Orsenigo, da tempo impegnato per rivedere l’accordo di programma del 2003 che destina gli incassi del parcheggio solo al Comune di San Fermo, ha rilanciato il tema prendendo però anche di mira tramite un post su Facebook un consigliere del paese, Daniele Failla, sostanzialmente accusato di tirare la volata al sindaco Pieluigi Mascetti e al centrodestra.

Quel consigliere molto contestato, però, pur non tesserato Pd (cosa che, precisiamo, non abbiamo mai scritto) è eletto nella lista civica che all’area dem e al centrosinistra si rifà esplicitamente, ossia “San Fermo Democratica”,  Ne è nata qualche tensione oltre alla sensazione del pasticcio interno al centrosinistra.

Di seguito, proponiamo le versioni di proprio pugno dei due protagonisti. Qui di seguito quella di Angelo Orsenigo.

I SOLDI DEL PARCHEGGIO DEL SANT’ANNA DEVONO RESTARE ALL’OSPEDALE

Chiunque sostenga il contrario, chiunque sbeffeggi i malati e i loro cari, va ripreso. Non esistono colore politico, vicinanza a un’area piuttosto che un’altra, quando bisogna tutelare il bene dei più deboli.

Il consigliere civico (non dem) di San Fermo, Daniele Failla, ha senz’altro sbagliato, lo ha fatto pubblicamente su una pagina social della televisione comasca e la cosa non può essere taciuta. Perché sia chiaro che io non mollo e continuo a chiedere la revisione dell’accordo per il parcheggio dell’ospedale Sant’Anna di San Fermo.

Dalla sua, Daniele ha la giovane età, ma ha compiuto uno scivolone grave che deve essere ripreso. Lo avrei fatto anche se lo avesse compiuto un mio familiare o un mio stretto collaboratore, perché l’attenzione e il rispetto verso i cittadini vengono prima di tutto, anche dei giochi politici.

Ricordo infine a Daniele, e a tutti che la buona politica deve andare oltre gli sberleffi sui social. Forse è ora di mettersi seriamente al lavoro e risolvere questa situazione paradossale. Io resto a disposizione per qualsiasi confronto concreto sulla tematica.

Di seguito, l’intervento di Daniele Failla.

Facciamo chiarezza.

Sono stato eletto con lista civica San Fermo democratica che ha valori di sinistra. Tuttavia IO personalmente non sono iscritto, per fortuna, a nessun partito politico.

Detto ciò, colgo l’occasione per ribadire il tono scherzoso del commento e la posizione ufficiale del mio gruppo: siamo favorevoli all’idea che gli introiti del parcheggio siano destinati (almeno in parte) all’ospedale Sant’Anna.

Il signor Orsenigo ora può dormire sonni tranquilli! Grazie ComoZero per avere capito almeno voi il tono del commento.

Buon lavoro!

  1. Andrea

    Che quella di Daniele Failla fosse una battuta mi sembrava chiaro.
    Orsenigo ha fatto uno scivolone, forse troppa fretta nel rispondere.
    Il tema dei parcheggi dell’ospedale (tragico errore della giunta Bruni, grazie al quale i comaschi devono pagare questo balzello) gli sta particolarmente a cuore, Orsenigo si è fatto prendere dalla frenesia dei social.

Commenta

la tua mail non sarà pubblicata