sanità

Ospedale di Menaggio, appalto pulizie: sindacati in rivolta. Proclamata l’agitazione

Si è appena risolta la questione del Centrolago, con la sanità tornata a Como, e già scoppiano le prime tensioni. I sindacati hanno dichiarato lo stato di agitazione e giovedì mattina incontreranno il Prefetto per cercare una conciliazione, lo fa sapere la Cgil. “La questione riguarda l’appalto per la pulizia e la disinfezione dell’ ASST Valtellina e Alto Lario e per ATS Montagna, che coinvolge anche l’ospedale di Menaggio”, spiegano da via Italia Libera.

“La gara, vinta da Dussmann, ha registrato un ribasso significativo, una rimodulazione del monte ore senza una diminuzione del capitolato, vale a dire i lavori da svolgere.
Per la provincia di Como sono interessate undici persone all’ospedale di Menaggio e 5 all’ex Asl. In provincia di Sondrio, invece, sono 95 per gli ospedali e 15 all’ex Asl.
Cgil, Cisl e Uil si sono da subito dimostrate contrarie. Gli obiettivi sono incrementare l’orario per i dipendenti e difendere la qualità del servizio così da tutelare i cittadini
Sempre giovedì, prima dell’incontro in via Volta, le parti sociali incontreranno Dusman per la questione relativa ai presidi ex Asl, il cui i nuovi termini sanciti dall’appalto entreranno in vigore dal 1 gennaio 2019”.

 

Della questione avevamo scritto qui: Ospedale di Menaggio: ribasso record, bufera sull’appalto pulizia. I sindacati insorgono

Commenta

la tua mail non sarà pubblicata