Attualità

Aggressioni agli operatori e rischi per i macchinari, di notte cambia l’ingresso al Sant’Anna

Per garantire una maggiore sicurezza, a partire dal primo agosto, dalle 21.30 alle 5.30, l’ingresso all’ospedale Sant’Anna potrà avvenire solo ed esclusivamente dal Pronto Soccorso.

“Si tratta di una decisione presa a tutela dei pazienti e della struttura stessa, con particolare riguardo per il parco tecnologico – osserva il direttore generale Fabio Banfi – In questo modo, inoltre, avremo un presidio costante in Pronto Soccorso da parte della vigilanza”.

La presenza degli operatori di sicurezza dell’ospedale da un lato servirà come deterrente e come azione di contrasto nei confronti delle possibili aggressioni che purtroppo talvolta si verificano nei confronti del personale. Nello stesso tempo gli addetti alla vigilanza potranno anche supportare i cittadini in attesa.

Dal punto di vista tecnico sono già state apportate tutte le modifiche necessarie e sono state posizionate anche nuove insegne luminose che segnalano l’ingresso del Pronto Soccorso. La restante cartellonistica sarà collocata la prossima settimana, a ridosso dell’entrata in vigore della chiusura. Nulla cambia per quanto riguarda i dipendenti che, muniti dell’apposito badge, continueranno a poter entrare nei luoghi a loro autorizzati.

Commenta

la tua mail non sarà pubblicata