Solidarietà e Sociale

Arte, genio, solidarietà (la bella Como): più di 6mila euro per Fondazione Scalabrini

Ricorderete: sotto Natale, come da tradizione, Davide De Ascentis e Cesare Roncaglio hanno ospitato nel loro locale, il Krudo di piazza Volta, l’evento benefico “Natale con le palle”, ideato nel 2010 dall’artista Enzo Santambrogio.

L’idea è semplice e geniale: all’interno del locale è stato allestito “un “distributore automatico di opere d’arte”: dodici artisti, con dieci lavori ciascuno, per un totale di 120 opere. Il distributore di palline ha permesso di acquisire un’opera d’arte, in maniera assolutamente casuale, su supporti e con tecniche diverse, di misura 10 cm x 15 cm.

L’iniziativa ha permesso di raccogliere ben 6mila e 300 euro.

Quest’anno il ricavato è stato devoluto alla Fondazione G.B. Scalabrini (di cui parleremo ampiamente nel prossimo numero di ComoZero Settimanale), nata nel 2004 a Como, che si rivolge alle persone residenti e operanti sul territorio di Como e provincia. La Fondazione si occupa prevalentemente di famiglie con bambini che non hanno le caratteristiche per accedere alle case popolari, ma al contempo non hanno la possibilità economica di comprare o affittare una casa. L’obiettivo è quello di trovare abitazioni temporanee, per chi si trova in situazioni di difficoltà (per sfratto, oppure per fragilità economica e sociale).

L’assegno è stato consegnato questa sera, presente anche il presidente del Consiglio Comunale, Anna Veronelli.

I dodici artisti sono: Fabrizio Bellanca, Pablo Bermudez, Elena Borghi, Marco Brenna, Lorenzo Butti, Francesco Corbetta, Stefano Chiodaroli, Andrea Greco, Lorenzo Guzzini, Fabrizio Musa, Carlo Pozzoni e Enzo Santambrogio.

 

Commenta

la tua mail non sarà pubblicata