Cultura e Spettacolo

Cinquanta figuranti e la meraviglia di una tradizione antica: il presepe vivente di Argegno

Tutto pronto per il tradizionale presepe vivente di Argegno, conosciuto come “I Capell”, che avrà luogo il 1 gennaio a partire dalle 14:30.
Una processione con oltre cinquanta figuranti e animali che partirà dal piazzale della chiesa della SS Trinità e che percorrerà vari punti del centro storico illustrando le tappe più importanti della vita di Gesù: annunciazione, nascita e Sacra Famiglia, fuga in Egitto, l’ultima cena fino ad arrivare alla crocifissione.

Un lavoro di preparazione lungo tre mesi che ha coinvolto tutta la comunità di Argegno, persino il sindaco Roberto De Angeli che, con i suoi concittadini, ha lavorato giorno e notte per poter offrire ai turisti la magia di una delle più antiche tradizioni del territorio lombardo.

Il presepe vivente di Argegno gode del patrocinio di Regione Lombardia che ha talmente apprezzato la manifestazione da portarla per due anni consecutivi, 2016 e 2017, a Palazzo Lombardia, sede della giunta regionale.

Un evento che quest’anno ricorderà Andrea Gilardoni, uno dei volontari più attivi del Presepe, tragicamente scomparso il 16 dicembre nella strage del Cercino sulla statale 38.

Commenta

la tua mail non sarà pubblicata