Cultura e Spettacolo

Da Leopardi ad Armstrong: torna il Festival della Luce con un’edizione al Chiaro di Luna

A cinquant’anni dallo sbarco sulla luna, il Festival della Luce ispira la sua sesta edizione proprio al nostro satellite con un ricco programma presentato oggi nel corso di una conferenza stampa a Villa Grumello.

Organizzato per la prima volta dalla Fondazione Alessandro Volta, che raccoglie il testimone dall’associazione Città della Luce, come sottolinea il presidente Luca Levrini, “il festival è ormai più di un evento, è una tradizione per la città di Como intesa come cittadini, più che come territorio. È un modo leggero di vivere dei contenuti importanti, una festa per la cultura di Como”.

“Questo festival è una manifestazione molto importante per la città di Como – aggiunge il neo assessore alla Cultura Carola Gentilini – E apprezzo molto la capacità di coinvolgere persone di diverse fasce d’età, oltre che numerose scuole. E, toccando vari punti della città, è un elemento di partecipazione attiva di tutta la cittadinanza”.

Cita “Alla Luna” di Giacomo Leopardi (composta esattamente 200 anni fa), Franco Brenna, storico “patron”del Festival che, dopo i ringraziamenti di rito, esprime la sua soddisfazione per il passaggio di consegne a Fondazione Volta “che rappresenta un alto riconoscimento del valore della nostra iniziativa” e sottolinea come, questa edizione punti a “coinvolgere anche i quartieri più periferici in un programma di grande spessore culturale”.

Gli undici appuntamenti del festival, tutti legati dal filo conduttore del tema “Chiaro di luna” , illustrati da Federico Canobbio Codelli, membro del comitato scientifico, prenderanno il via il 3 maggio e proseguiranno fino al 23 tra mostre fotografiche, mostre didattiche interattive, conferenze, cene di beneficenza, passeggiate e concerti (il programma completo è visibile sul sito www.festivaldellaluce.net).

Tra gli ospiti, Jocelyn Bell Burnell, astrofisica britannica e scopritrice della prima stella pulsar (che terrà una conferenza domenica 18 maggio presso la sala Bianca del Sociale) e la Presidente del Senato Maria Elisabetta Alberti Casellati, che parteciperà a una serata al Teatro Sociale il 16 maggio, Giornata Internazionale della Luce Unesco (che, secondo gli auspici di Luca Levrini, “può rappresentare un’ulteriore occasione per parlare di seta e della candidatura della nostra città a Città Creativa Unesco 2019”).

Ph. Royal Society of Edinburgh

La Giornata Internazionale della Luce sarà celebrata anche con l’accensione un potente fascio luminoso che, dall’11 al 19 maggio, partendo da Brunate, illuminerà la diga foranea e il monumento Life Electric.

A chiudere la presentazione, Enrico Guggiari vicepresidente di Adam Smith Society di che ha introdotto l’appuntamento autunnale dell’Energy Forum in programma a Villa Erba “uno degli appuntamenti più importanti a livello internazionale per il settore dell’energia dedicato quest’anno al tema dei grandi consumatori per creare un dibattito su competitività e sostenibilità ambientale”.

Commenta

la tua mail non sarà pubblicata