Attualità

Giardini a lago, Como ha ricordato la strage di Capaci

Questa mattina, in ricordo del 26° anniversario della Strage di Capaci, si è svolta presso L’Albero Falcone ai Giardini pubblici a Lago, in via Trento, la commemorazione delle vittime dell’attentato mafioso.

All’iniziativa, promossa dal Centro Studi Sociali contro le Mafie – Progetto San Francesco, hanno partecipato il Sindaco di Como, Mario Landriscina, la Presidente del Consiglio Comunale di Como, Anna Veronelli, i consiglieri comunali Patrizia Maesani e Sergio De Santis e alcuni rappresentanti del Comitato 5 Dicembre. Presenziavano anche i sindaci di Appiano Gentile, di Bregnano, di Cadorago, di Grandate e di Lomazzo e l’assessore di Fino Mornasco, alcune classi del Caio Plinio di Como, la Segreteria della Cisl con Adria Bartolich e Angelo Re, Patrizia Di Giuseppe dell’Istituto di Storia Perretta, una delegazione della Croce Rossa Italiana, i comandanti dei Carabinieri e della Polizia Penitenziaria, il Questore De Angelis e anche gli esponenti dell’Associazione Nazionale della Polizia di Stato. In rappresentanza del Vescovo di Como, Oscar Cantoni, era inoltre presente monsignor Renato Pini.

Infine, il discorso conclusivo della commemorazione è stato affidato al Prefetto di Como, Bruno Corda, che ha sottolineato quanto un evento tragico come Capaci non debba rappresentare un episodio storico distante ma costituire un segno tangibile dell’importanza della legalità nella società civile.

Commenta

la tua mail non sarà pubblicata