Economia

Nuove vie della seta, Como e Cina sempre più vicine

Un incontro significativo, quello avvenuto oggi tra il sindaco Mario Landriscina, l’assessore alla Cultura e alle Relazioni internazionali Carola Gentilini e la dirigente Maria Antonietta Marciano con una delegazione cinese guidata da Giorgio Colato, presidente dell’associazione culturale Italia-Cina Boss Association – Business Organization System Service, nata per favorire interscambi culturali e commerciali con la Cina con investimenti sul territorio lariano e ticinese.

L’incontro di stamattina rientra tra le iniziative della Belt&Road Initiative che prevedono la collaborazione tra Italia e Cina in diversi ambiti.

Membro della delegazione anche Zeng Yi, presidente della Silk Road Photographic Organization International Alliance, che ha presentato alcune proposte dell’organizzazione finalizzate ad avviare un dialogo tra Como e il distretto di Zhoucun.

«La città di Como ha una rilevante visibilità a livello internazionale – ha sottolineato il sindaco Mario Landriscina – e l’amministrazione ha già sviluppato sinergie con il mondo dell’imprenditoria anche cinese. Il terreno è pronto per strutturare e consolidare sinergie commerciali, rafforzando la collaborazione con Como».

La Belt&Road Initiative, nota come progetto delle nuove vie della seta, consiste in progetti che dovrebbero collegare la Cina all’Europa, aumentando in primis la cooperazione economica e infrastrutturale.

Commenta

la tua mail non sarà pubblicata