Attualità

Vento giovane all’Università dell’Insubria: dopo 20 anni, ecco il Consiglio degli studenti

Primi vagiti per il neonato Consiglio generale degli studenti dell’Università dell’Insubria, paritario tra Como e Varese, nominato il 13 marzo e riunito per la prima volta il 7 maggio scorso.

Al vertice c’è Antonio Pistocchi, senatore accademico e studente magistrale in Scienze ambientali. “In 20 anni la nostra prestigiosa Università non ha mai avuto un Consiglio generale degli studenti realmente attivo – spiega – per questo vogliamo essere, a tutti gli effetti, una macchina dinamica e operativa. Ci proponiamo di creare e mantenere un canale comunicativo snello e fluido sia tra studenti e rappresentanti, che tra rappresentanti e ateneo. Sono, inoltre, fiducioso che si riuscirà a instaurare una proficua collaborazione con il Magnifico Rettore. Tutto ciò con il fine di raggiungere un’organizzazione capillare, che permetta di far crescere l’ateneo al passo con i suoi studenti”.

Il Consiglio è composto da 30 membri, tra cui i rappresentanti degli studenti nel Senato accademico, nel Consiglio di amministrazione e nel Nucleo di valutazione, oltre ad alcuni rappresentanti dei diversi Dipartimenti di Varese e Como. Il Consiglio gode di autonomia gestionale e organizzativa, dispone di competenze propositive e consultive su ogni materia di interesse degli studenti e promuove rapporti nazionali e internazionali con le rappresentanze studentesche di altri atenei.

Commenta

la tua mail non sarà pubblicata