Attualità

Villa Geno, buste aperte. Ne resterà soltanto una: PallanuotoComo Vs ComoNuoto

Solo una vincerà. La partita stavolta si gioca bordopiscina (niente palombe, solo carte) ma è comunque affascinante, divide le tifoserie e alimenta attese spasmodiche in vista del risultato.

Dopo un inspiegabile, e inspiegato, rinvio prevacanziero oggi in Comune a Como sono state finalmente aperte le buste.

Già, perché Palazzo Cernezzi – sebbene con due anni di ritardo sulla scadenza originaria – nelle scorse settimane ha pubblicato l’attesissimo bando per la nuova concessione della struttura, con vasche, ristorante e parterre, al fondo di viale Geno.

Polo che è ormai innestato nell’immaginario, sic et simpliciter come “la Como Nuoto”, ma nelle carte ufficiali compare sotto un anonimo “IMPIANTO SPORTIVO A LAGO SITO IN VIALE GENO N 14”.

Tecnicamente giusto, poi è naturale: negli anni la sovrapposizione tra la società che materialmente gestisce e le strutture le ha fatte diventare un tutt’uno.

Buste aperte, dunque. I partecipanti sono, manco a dirlo, la storica ComoNuoto e Pallanuoto Como, in partnership con Crocera Stadium S.S.D.R.L (società sportiva dilettantistica a responsabilità limitata).

Al momento entrambi i Club presentano i requisiti per partecipare alla gara che assegnerà la gestione della struttura. La commissione si riunirà nuovamente mercoledì per entrare nel merito delle offerte.

Fra i due Club non corre buon sangue, antiche ruggini, amicizie finite, contestazioni hanno portato a uno scisma violento: PallanuotoComo è nata così. Vicenda che abbiamo raccontato ampiamente lo scorso aprile:

Debiti, bandi mancati, antiche ruggini. Tra cloro e veleni, la battaglia per le piscine di viale Geno

Un’assegnazione a Pallanuoto Como avrebbe comunque del clamorosa: nel 2019 ComoNuoto festeggerà il secolo di vita. Stappare champagne affacciandosi dalle finestre sarebbe uno smacco senza precedenti per gli storici gestori e un trionfo per i dissidenti.

  1. Solo per precisione storica, vorrei ricordare che la Como Nuoto ha costruito a partire dal 1950 l’attuale complesso e che la piscina è stata realizzata nel 1970 su progetto dell’ing. Luciano Trolli, nuotatore di spicco del sodalizio. Gli investimenti per la realizzazione del compendio, sono stati sostenuti interamente, dai Soci Como Nuoto . La Como Nuoto ha dato alla città una storia sportiva e sociale di
    CENTO ANNI la Como Nuoto ha dato alla città l’attuale sede provvedendo a manutenerla per dare la possibilità a tutti i ragazzi comaschi di amare gli sport acquatici. La Como Nuoto per aver dato all’Italia campioni di nuoto e di pallanuoto è stata insignita della stella d’oro CONI al valore sportivo. Da questo breve e succinto riassunto è difficile definire la Como Nuoto gestore, mi viene più facile pensare che la Como Nuoto ha donato alla citta’ perché i cittadini ne potessero usufruire un impianto natatorio in riva al suo lago.
    Spero almeno che la città le sia riconoscente
    Mario Bulgheroni
    Presidente Como Nuoto

  2. giorgio

    Donato mi sembra eccessivo: l’ha gestito e ne ha usufruito secondo i termini previsti (e anche oltre).
    Finalmente la rendita di posizione è stata rimessa a gara: che la spunti il migliore, senza però romanzarci i presunti meriti.

Commenta

la tua mail non sarà pubblicata