Attualità

Il Gloria è un patrimonio: siamo seri, bisogna FARE non solo andare al Cine (e suonano i peperoni)

Ragazzi: 2mila iscritti al Circolo Arci Xanadù, SOLO 300 hanno donato. E’ il momento di lasciare il commentino post-film (“Bella la fotografia”, pure lo scatto di nonna al 50mo di matrimonio è carino) e fare qualcosa, o no?

Piccola premessa, ora il racconto:

Riparte, terminata la pausa estiva, la raccolta fondi per l’acquisto collettivo del cinema Gloria di via Varesina, a rischio (gravissimo) chiusura il prossimo anno.

ZeroCalcare per il Gloria

“La prima parte della campagna è stata una palestra – spiega il presidente di Arci Como Vincenzo D’Antuono – Abbiamo raggiunto una buona cifra, 55mila euro raccolti, ma la soglia dei 120mila euro per fine anno è ancora lontana. In questo primo periodo abbiamo capito le criticità e le potenzialità della campagna. Difficilmente avremo la cifra necessaria all’acquisto immediato a maggio 2020 quindi proporremo delle alternative alla proprietà”.

Inoltre, ancora pochi i soci del Circolo che hanno donato. “A oggi sono circa 2mila ma ad aver donato per la campagna sono stati poco più di 300. Eppure dovrebbero essere loro i più interessati a evitare che questo cinema chiuda i battenti”.

Quasi amici, l’alleato che non ti aspetti. Gaddi: “Salviamo il Gloria. La Sinistra? Ci siamo simpatici “ 

Quindi un programma ricco di appuntamenti, ancora work in progress, andrà a sostenere nei prossimi mesi la campagna “Manchi tu nell’aria”. L’inaugurazione questa settimana, il 20 settembre, con una grande festa che vedrà protagonista il sound balcanico di Jovica Jovic e il blues di Alex Gariazzo Trio.

GLORIA AMORE DI TUTTI: LE TAPPE

Il 27 settembre, si terrà invece il “Conciorto” in cui un esponente della banda Osiris farà suonare dei peperoni. Per rimanere in tema da non perdere il buffet “A cena con il presidente” preparato appositamente da D’Antuono.

Il 20 ottobre invece 15 illustratori esporranno al Gloria i loro lavori con l’obiettivo di venderli: il ricavato sarà donato alla campagna per salvare il cinema. La giornata vedrà anche la partecipazione del poetry slammer comasco Simone Savogin.

Tra le altre iniziative volte a sostenere la raccolta fondi la storica sala cinematografica c’è la campagna di Arci provinciale “Gloria for Future”: con una donazione di 5 euro si potrà acquistare un piccolo acero campestre da piantumare per il rimboschimento del territorio comasco. “Vorremmo arrivare a venderne 10mila – spiega Dario Onofrio di Arci – Sarà possibile trovarle in tutti i nostri circoli, al Gloria e in banchetti in città fino a Natale”.

Commenta

la tua mail non sarà pubblicata