Attualità

“Una discarica nascosta sotto le acque del lago”. Accordo per la maxi pulizia dei fondali

Il progetto, già stato annunciato qualche mese fa dall’allora Assessore all’Ambiente Simona Rossotti, si è finalmente concretizzato ed è stato presentato oggi in una conferenza stampa dall’attuale Assessore Marco Galli alla presenza di Guido Rognoni e Alessandro Piovani (Como Sub) e Giorgio Tognocchi (Circolo Velico Annje Bonnje), partners del Comune di Como, insieme a molte altre associazioni del territorio impegnate nel mondo del sub e degli sport acquatici, in un progetto di pulizia dei fondali del lago.

L’iniziativa, che fa parte di un movimento globale di pulizia delle acque di tutto il mondo (Project Aware), chiama a raccolta i sub con lo scopo di impegnarsi in prima persona “non solo come esploratori del mondo acquatico, ma come difensori della linfa di Como”, come si legge sull’invito alla manifestazione. “Nascosta sotto l’acqua del lago – spiega l’assessore Galli – c’è una vera e propria discarica e, a parte i rifiuti che galleggiano fino a riva, spesso non riusciamo a rendercene conto”.

Oltre all’obiettivo primario di pulizia, avete in mente anche un progetto di educazione all’ecologia?
”Al di là del pensare a come rimuovere i rifiuti dai fondali del lago, l’obiettivo di questa iniziativa è proprio quello di insegnare alle generazioni future a non inquinare”, spiega Galli

Il lago di Como è ormai diventato una importante meta turistica. Lo è anche per il mondo dei sub?
Ci sono parecchi sub che vengono a immergersi nelle nostre acque e questa iniziativa di pulizia è fondamentale. – spiega Guido Rognoni di Como Sub – Il nostro obiettivo è anche quello di diffondere la conoscenza di questo sport tra i giovani e nelle scuole nella speranza che questo aiuti ad avere una maggior sensibilità verso i temi del rispetto dell’ambiente

Altro pregio è quello di aver unito diverse associazioni in un unico progetto. Questa iniziativa è un esempio da seguire anche in altri ambiti perché si è riusciti a cooperare in maniera costruttiva portando ognuno la propria esperienza, dice Galli

“A Como esiste già un’associazione, poco nota anche ai comaschi stessi, che riunisce le associazioni cittadine che amano l’ambiente del lago. – aggiunge Rognoni – E’ il Pool Darsena Villa Geno che si occupa di divulgazione scientifica e attività educative per i giovani”.
Appuntamento quindi domenica 7 ottobre alle 8.30 proprio presso la Darsena di Villa Geno per l’inizio delle operazioni di pulizia. Alle 12, presso il Salone della Darsena si terrà inoltre un breve incontro sullo stato di salute del lago a cura di Paola Iotti dell’Associazione Proteus, ente ormai storico che dal 1999 si occupa di didattica ambientale dell’ecosistema lacustre.

Commenta

la tua mail non sarà pubblicata