cinque sensi

VIDEO Ten giò i man da la verdüra: geniale serie Web comasca tra prodotti e ricette

In principio, fine anni ’90, fu Gianfrancone Vissani in Rai (un paio di decadi prima anche Ugo Tognazzi). Poi i produttori capirono l’immenso potenziale della cultura enogastronomica in Tv, in pochissimo tempo ogni canale digitale, satellitare e web si è riempito di programmi dedicati a cibo, cucina, prodotti, vino e birra
Lo star-system ha dovuto, giocoforza, aprire le porte agli chef, oggi venerati, inseguiti e celebrati al pari di attori e cantanti.

Andando oltre la china Pop del fenomeno bisogna riconoscere che l’immensa produzione mediatica ha alzato enormemente l’asticella della consapevolezza. Rispetto del prodotto, del territorio, del cibo e della filiera non sono più concetti relegati a microculture di appassionati scambisti del cappero di Pantelleria.
“Mangiare è un atto agricolo”, scriveva Wendell Berry ricordando che la terra non è una macchina produttiva ma una creatura vivente.

E se dalla cipolla di Tropea la scoperta può arrivare al finocchio d’acqua dolce sotto casa propria il gioco è ancora più bello.

I nostri amici di Emotional View – giovanissima e geniale casa di produzione aperta da un gruppo di talentuosi a Lomazzo, negli spazi di ComoNext – hanno colto perfettamente l’onda e hanno prodotto: Ten giò i man da la verdüra: programma Web dedicato all’enogastronomia e alla cultura del cibo in chiave comasca. Ovviamente non mancano le ricette.

Emotional View: chi sono

Qui sotto la prima puntata. In accordo con Emotional View pubblicheremo, di settimana in settimana, anche le successive (che negli ultimi mesi hanno avuto decine di migliaia di visualizzazioni).

  1. Bravi !
    Pubblicate, pubblicate !
    Le notizie devono sempre essere messe a disposizione !

Commenta

la tua mail non sarà pubblicata