Economia

Unindustria, si è dimesso il presidente Fabio Porro. Lo scettro passerà a Manoukian

Sebbene il suo sostituto, Aram Manoukian (foto sotto), sia già “pronto” (qui l’articolo) si è dimesso in anticipo rispetto ai tempi il presidente di Unindustria Como, Fabio Porro.

“Il consiglio di Unindustria Como – si legge in una nota – nel prenderne atto e comprendendone le motivazioni, non può che accettare le dimissioni di Fabio Porro, la cui carica è di imminente scadenza, e ringraziare di cuore lo stesso per la fattiva collaborazione prestata a favore dell’Associazione e di tutti gli associati negli ultimi quattro anni in cui ha offerto il suo contributo come presidente dell’Associazione e negli otto anni precedenti in qualità di vicepresidente”.

Fabio Porro, nel confermare le proprie irrevocabili dimissioni, dichiara: “L’anticipata conclusione del mandato, già in scadenza nel mese di maggio, è dettata da indifferibili e impellenti impegni imprenditoriali che non mi consentono di proseguire il mandato con la tenacia e la disponibilità di tempo sino ad ora profusi e con quello “spirito di servizio” che tale ruolo, in conformità ai principi statutari dell’Associazione, richiede. Nel rispetto di tali principi rimetto il mandato e ringrazio i colleghi imprenditori del Consiglio di Presidenza e del Consiglio Generale, il Direttore Generale e tutti i dipendenti di Unindustria Como per la loro fattiva collaborazione”.

Come previsto dallo Statuto dell’Associazione, in attesa che venga completato l’iter procedurale per l’elezione del nuovo presidente designato, Aram Manoukian, che, come detto, avverrà nel mese di maggio, il vicepresidente Claudio Gerosa svolgerà temporaneamente le funzioni di presidente pro-tempore.

Commenta

la tua mail non sarà pubblicata