Politica

Artisti di strada: ok al regolamento. Butti: “Ora smaschero bugie e conigli da tastiera”

Ieri sera il consiglio comunale di Como ha approvato il nuovo regolamento per l’occupazione del suolo pubblico. E l’assessore alla partita, Marco Butti, ne ha approfittato per togliersi qualche “coniglietto” dalle scarpe. Il riferimento – come si vede alla fine del post pubblicato su Facebook dall’assessore – è alle polemiche dei mesi scorsi sui nuovi limiti per gli artisti di strada.

Alla fine, peraltro, il documento arrivato in consiglio dalla giunta sul punto specifico non è cambiato granché: restano il divieto assoluto per le performance nel quadrilatero attorno a piazza del Duomo e lo stop a ogni sistema di amplificazione di voce e musica. E’ stato invece accolto dall’assessore l’emendamento dell’opposizione con cui si elimina lo stop totale agli artisti di strada inizialmente previsto anche per piazza San Fedele: qui potranno ancora esibirsi (sempre senza casse e microfoni).

Di seguito, il post dell’assessore.

Via libera dal Consiglio Comunale alle modifiche del regolamento per l’occupazione del suolo pubblico. Un iter partito ascoltando le associazioni di categoria e singoli esercenti. Un percorso conclusosi con l’approvazione di venti emendamenti proposti dal Consiglio, a dimostrazione di un ascolto costante rispetto a proposte interessanti e migliorative, indipendentemente da chi le propone.

Votate importanti novità che snelliscono numerose procedure (come ad esempio l’autocertificazione per chi rinnova la concessione senza apportare modifiche). Previsto agio ai commercianti per organizzare eventi promozionali, previa acquisizione dell’autorizzazione.

Allo stesso tempo sono sate inserite norme da rispettare, regole certe, chiare e precise per i commercianti. Prevista la riduzione del canone per chi ha un locale pannolini, per rispondere ad esigenze proprie di una città turistica: complessivamente i commercianti che aderiranno a wifi free, no slot, bagni aperti al pubblico e locale con fasciatoio potranno beneficiare di uno sconto del 9%.

Previsto un intervento di sostegno alle edicole in crisi con una riduzione del coefficiente legato al canone di occupazione suolo pubblico; medesimo intervento anche per i banchetti della frutta presenti in centro storico. Quanto agli artisti di strada, approvato il divieto di utilizzo per l’amplificatore: sul tema tornerò ad illustrare nel dettaglio quanto modificato, anche per smascherare bugie e post dei soliti conigli da tastiera.

  1. mssmm

    (( ehilà artisti di strada,
    anziché le solite lagne perché non

    luigi and the wise guys

    a cappella ))

  2. Gioele

    “…… Un iter partito ascoltando le associazioni di categoria e singoli esercenti. ……… Previsto agio ai commercianti per organizzare eventi promozionali, previa acquisizione dell’autorizzazione.
    …….. Prevista la riduzione del canone per chi ha un locale pannolini…….. complessivamente i commercianti che aderiranno a wifi free, no slot, bagni aperti al pubblico e locale con fasciatoio potranno beneficiare di uno sconto del 9%…..
    Previsto un intervento di sostegno alle edicole in crisi con una riduzione del coefficiente legato al canone di occupazione suolo pubblico; medesimo intervento anche per i banchetti della frutta presenti in centro storico. Quanto agli artisti di strada…..”

    I poveri “artisti da strada” servono per distogliere l’attenzione dai reali “sconti” che sono concessi ai commercianti previo ascolto delle loro Associazioni di categoria.
    Sempre più forti con i deboli e sempre più deboli con i forti….anche senza tastiera! ?

Commenta

la tua mail non sarà pubblicata