Politica

Autosilo Sant’Anna, epic fail di Orsenigo (Pd): il consigliere di San Fermo alla gogna è di area dem

La definizione di epic fail non sarà perfetta ma certamente a prima vista calza.

In sostanza, succede questo: il consigliere regionale del Pd Angelo Orsenigo da tempo porta avanti una battaglia con tanto di petizione su change.org per rivedere l’accordo di programma che dal 2003 assegna tutti gli incassi dell’Ospedale Sant’Anna al Comune di San Fermo, oggi guidato dal centrodestra e dal sindaco Pierluigi Mascetti.

Quest’ultimo, godendo ovviamente di un accordo regolare e perfettamente in vigore, non ci pensa nemmeno a rinunciare ai milioni che il Municipio incassa dal 2010 a oggi.

Ebbene, ieri mattina Orsenigo ha rilanciato ancora una volta l’attacco al famoso/famigerato accordo di programma ma per dare ancora più vigore all’affondo ha messo alla berlina un commento apparso su Facebook da parte di un consigliere comunale di San Fermo.

Questo: “Quattro euro per tutto il giorno (riferimento alla tariffa massima che si paga all’autosilo del Sant’Anna, ndr) non mi sembrano tanti. In ogni caso noi sanfermini dobbiamo mantenere alti i nostri livelli di vita. Un abbraccio comaschi poveracci”. Segue, per sdrammatizzare, emoticon con gote rosse e bacetto timido.

Autore della frase rilanciata con sdegno da Orsenigo è Daniele Failla. Che, con toni alla Salvini, il consigliere regionale Pd sbertuccia così: “Ma c’è più, Daniele Failla, consigliere del comune di San Fermo dichiara espressamente come la pensa sulla vicenda: Dobbiamo mantenere alti i nostri tenori di vita… Comaschi poveracci. Che questo sveli espressamente quale sia la posizione ufficiale del Comune di San Fermo, del sindaco Mascetti o di tutta la dirigenza di Forza Italia/Lega, sulla gestione del parcheggio? Cittadini comaschi, cosa ne pensate? E’ ora di dire basta a questo “accordo” fazioso”.

In giornata, però, emerge il (grosso)…però. Failla, infatti, almeno stando ai dati ufficiali (e una sua stessa frase pubblicata sotto il minaccioso post di Orsenigo) sembra alquanto lontano da Forza Italia, dal centrodestra e dal sindaco Mascetti. Infatti il giovane consigliere è stato eletto nella lista civica “San Fermo Democratica”, che già dal nome indica chiaramente il cordone ombelicale con il centrosinistra e con tutta probabilità il sostegno politico del Pd.

Insomma, la gogna di Orsenigo pare vicina all’autogol “in casa”. E quella che il consigliere regionale del Pd addita al pubblico ludibrio come possibile espressione della “posizione ufficiale del Comune di San Fermo, del sindaco Mascetti o di tuta la dirigente di Forza Italia/Lega sulla gestione del parcheggio”, in realtà porta molto più vicino all’area dem che altrove.

  1. Come diceva emilio fede??
    Comunque uscita ingiustificabile del failla.
    Andare all’ospedale non è mai un piacere

Commenta

la tua mail non sarà pubblicata