Politica

Fratelli d’Italia si chiama fuori: “La crisi non è colpa nostra. Noi non ritiriamo assessori”

“La crisi in Comune non è colpa nostra”.
E’ questa la sintesi del comunicato stampa diffuso oggi dal segretario provinciale di Fratelli d’Italia, Stefano Molinari. Il partito comasco di Giorgia Meloni, dunque, prende le distanza dalla “fiera degli orrori” in corso a Palazzo Cernezzi.

“È opportuno precisare che non abbiamo creato noi la situazione politica di disagio che si vive a Palazzo Cernezzi – afferma Molinari nella nota – Non abbiamo ritirato noi la delegazione di giunta e non abbiamo mai fatto mancare l’apporto del nostro gruppo durante le sedute consiliari. Da tempo Fratelli d’Italia esercita il ruolo di pungolo dell’amministrazione per migliorare la qualità della stessa. Acsm, sicurezza, interventi urbanistici. Su questi e altri temi abbiamo lavorato contribuendo positivamente alla trattazione”.

“Per noi questo è far politica per il territorio. Evidentemente abbiamo un progetto, innovativo, attrattivo, che piace. Non ci nascondiamo dietro le ovvie difficoltà e ci assumiamo le responsabilità, basta che siano nostre – aggiunge Molinari – Non abbiamo mai chiesto poltrone, ma solo attenzione e possibilità di confronto. Ci piacerebbe vivere l’amministrazione in armonia con la maggioranza e se possibile anche con la minoranza per poter realmente contribuire al raggiungimento di una miglior qualità della vita nostra e dei nostri concittadini”.

  1. l’armando

    Bravo Molinari.
    Chiarimenti opportuni; leggo note che mi fanno rabbrividire. Voler cambiare qualche Assessore mettendo a repentaglio i lavori che la giunta e l’Assessore Butti hanno sin’ora portato avanti è allarmante.
    La serietà politica probabilmente alberga solo in alcuni partiti che fanno politica per la città.

  2. Riccardo

    Così scrisse “Alessio Molinari”……

  3. Gioele

    “Evidentemente abbiamo un progetto innovativo, attrattivo che piace” è alquanto autocelebrativo e sembra più uno slogan elettorale che un’analisi dell’attuale situazione.
    Io invece credo che nel marasma anche FdI ha le sue colpe: non ha difeso a sufficienza le sue posizioni, soprattutto sulla Commissione Sicurezza e sulla chiusura del Centro rifugiati, e ha finito per essere comprimario del fallimento della Giunta. Dire ora che non si hanno responsabilità è troppo facile.

Commenta

la tua mail non sarà pubblicata