Politica

Ticosa, Forza Italia stronca Butti e Landriscina. Gervasoni: “Referendum sul futuro dell’area”

Clamorosa proposta ufficiale di Forza Italia, in consiglio comunale, sul futuro dell’area Ticosa. Il consigliere comunale azzurro Davide Gervasoni, infatti, ha lanciato l’idea di svolgere un referendum cittadino sulla destinazione dell’ex area industriale (parallelamente stroncando la proposta avanzata dalla giunta nelle scorse settimane).

Nello specifico, l’intenzione sarebbe sottoporre a consultazione popolare proprio la proposta recentemente avanzata dall’assessore all’Urbanistica Marco Butti (foto sotto) che prevede, tra le altre cose, la ricostruzione proprio nell’area di via Grandi di un nuovo Municipio, la destinazione a funzioni culturali della Santarella, spazi verdi, un parcheggio di mille posti complessivi e alcune attività economiche (qui tutti i dettagli).

“D’altronde – ha sottolineato Gervasoni – nel programma elettorale con cui il sindaco Mario Landriscina ha vinto le elezioni del 2017 era previsto il coinvolgimento della cittadinanza”.

Nello stesso tempo, però, il consigliere comunale forzista (dopo aver ribadito che “prima di tutto deve venire il parcheggio: i cittadini ci hanno votato anche per quello”) ha annunciato una mozione del gruppo che contiene un passaggio velenosissimo rispetto al progetto Butti sostenuto anche dal sindaco Mario Landriscina. Infatti, nel documento si legge testualmente che “i promotori della presente ritengono fuorviante e non condiviso il percorso intrapreso recentemente dal sindaco e dalla giunta”.

Giunta Landriscina

Inoltre, la mozione di Forza Italia chiede che la progettazione e la realizzazione del posteggio e della rotatoria di via Grandi siano affidati agli uffici comunali.

Dal canto suo, l’assessore Butti ha smentito un “braccio di ferro” con il vicesindaco Alessandra Locatelli e ha ribadito l’intenzione dell’esecutivo di realizzare il parcheggio in Ticosa. Nessun cenno, però, sulla richiesta di referendum di Forza Italia.

  1. Mary

    Adesso spendiamo altri soldi per un referendum inutile.
    Questa cosa è solo utile alle guerre che forza Italia sta facendo contro il sindaco.
    Ringrazio di cuore il veterano Cenetempo che sta insegnando davvero molto bene a quei poveri ragazzi di quel partito allo sbando. E loro lo seguono senza usare il cervello. Una vera vergogna. Al posto di cercare di andare aventi si fanno solo lotte personali. Certe persone con esperienza la dovrebbero usare per insegnare cose giuste. Vergogna.

  2. Cristina

    Caro Emanuele dovresti lanciare un referendum sul tuo giornale.
    Un referendum molto più utile di quello voluto dalla forza Italia.
    Tutta la città si chiede il motivo di tanto astio e guerre da parte di forza Italia.
    Fai un referendum chiedendo ai comaschi se il comportamento di questo periodo di forza Italia piace oppure no e chiedi secondo loro quali possono essere i motivi veri di tante lotte.
    Cari consiglieri di forze Italia dovreste iniziare a ragionare per la città e smetterla con sta storia delle lotte del tu non mi dai io non ti do.
    Sinceramente mi aspettavo più serietà sopratutto da chi si ritiene esperto di politica.
    Giocare sul tema della ticosa è davvero una cosa meschina. Perché fa solo male alla nostra città.
    Scusate la franchezza.

    Cristina.

  3. Giacomo

    Sono molto d’accordo con chi ha scritto prima.

    Facciamo noi un referendum cari consiglieri di forza Italia….

    Comaschi pensate che il comportamento di forza Italia sia giusto?

    SI

    NO

    Cari comaschi pensate che i motivi che portano forza Italia a fare queste figuracce siano in linea con i bisogni della città?

    SI

    NO

    un piccolo consiglio a chi di professione fa il barista e vorrebbe fare il politico.
    DIMETTITI. perché stai rovinando i tuoi colleghi che di politica non ne sanno niente e da te possono imparare solo ripicche e giochetti.

  4. Ol Tivan - vento del lago di Como

    Nonostante non sia tra i credenti di FI, mi sembra che in questo momento siano la forza politica che ha i piedi per terra, mentre gli altri annaspano alla ricerca di un funzionamento minimo mai sin qui trovato.
    Fare opposizione alle sparate del trasferimento del Comune fatte da una giunta che non sa risolvere i problemi di tutti i giorni, mi sembra sia logico e dovuto.
    Se poi ci fossero anche vendette politiche in atto, ebbene forse le capisco, ricordando Pettignano !,,

  5. Roberta

    Che tristezza….
    Il partito di berlusconi era nato per il fare. Questi disfano.
    Bella l’idea di un referendum sul l’operato di forza Italia

  6. Rumi

    Io preferisco un barista a un immobiliarista, comunque non faccio testo in quanto con idee vicine all’apposizione, ma qualcosa c’è dietro le aree Ticosa ed ex Manoukian di ponte chiasso, qualcosa che a noi umani non è dato sapere, quindi ben venga un referendum tanto i soldi ci sono ricordate disavanzo di bilancio di 34 milioni di €?

  7. MARGHERITA

    REFERENDUM PER ABOLIRE FORZA ITALIA DALLA POLITICA COMASCA E ITALIANA

  8. Gioele

    È assai bizzarro che un gruppo politico che, all’interno di una coalizione, ha vinto le elezioni amministrative, chieda un referendum popolare per l’approvazione di una proposta presentata da un Assessore eletto nella sua stessa coalizione.
    Comprendo le perplessità di chi ha votato FI. Sentire dire ogni tanto un sano “non sono d’accordo perché…..”, oppure “…è una cagata pazzesca…”; è molto meglio che chiedersi ma cosa ho votato a fare gente che, per non sbagliare, chiede a me cosa deve decidere???
    Ridateci quelli di prima. Facevano di più, facevano meglio e……litigavano uguale.

  9. Leonardo

    Ragazzi, mi dispiace veramente vedere che il mio partito, Forza Italia, a Como è sempre più allo sbando, non ne azzecca una, dopo aver abbandonato la giunta, non capisce ancora per quale motivo, con la sola conseguenza di aver perso la possibilità di incidere sull’operato dell’amministrazione, ora agisce a tutti gli effetti da gruppo di opposizione e questa storia del referendum sulla ticosa è davvero paradossale perchè si rischierebbe di allungare ulteriormente i tempi per la relizzazione di un’opera che Como attende da più di 20 anni ed è veramente incomprensibile che una proposta del genere arrivi da un partito come il nostro che ha sempre avuto nel proprio dna la realizzazione delle grandi opere come volano per la crescita economica. Sono allibito.

  10. Luca

    Io mi chiedo come mai questo partito non va all’opposizione. Che senso ha stare in maggioranza?????
    Non sono mai d’accordo su nulla.
    Sono spesso in consiglio comunale a seguire i lavori. I consiglieri di forza Italia sono sempre scontrosi non sono mai in linea con la propria maggioranza. Entrano ed escono dall’aula come fosse un bar. Per non parlare del capogruppo che esce ogni 5 minuti e si mette a fumare sulle scale…. io fossi in loro mi vergognerei profondamente.
    Fare quelli che non sono mai d’accordo non porterà da nessuna parte se non alla loro totale scomparsa. Mi spiace per i giovani….

  11. Paolo

    Ma di chi è l’idea del referendum per la ticosa??????
    Di questo ragazzo nella foto?????
    Ma i consiglieri lo sanno che il loro lavoro non è quello di stare in aula a trovare cavilli per rallentare i lavori del consiglio?????
    Questi giovani consiglieri lo sanno che dovrebbero girare la città per conoscerla e provare a risolvere i problemi loro che possono entrare negli uffici ed essendo in maggioranza cercare con assessori e sindaco soluzioni.
    Giocate pure a fare i politicini…
    Tanto non vi rivotera più nessuno.
    N.b. Lo sapete benissimo cosa significa la ticosa a Como. Non giocate su questo tema per favore.
    Grazie per l’attenzione.
    Paolo

  12. Davide

    Commentare questo articolo è come sparare sulla croce rossa.
    Mi spiace che dei giovani si prestino a questi giochi di partito.
    Però mi spiace ancora di più vedere come si passa sopra agli interessi della collettività per beghe non conosciute ai più.
    Chiedo a questi signori di fermarsi, di riflettere e di ragionare con la loro testa e non con la testa dei loro capi di partito.
    Mi chiedo come possa accettare tutto questo un politico sano è capace come Fermi… per favore se vuoi del ben alla nostra città blocca questa voglia di disfare tutto e cerca di ricucire caro Fermi. In tanti ti stimano e in tanti te ne saranno grati.
    Non delegare più perché la differenza si vede.
    Davide.

  13. ol Tivan - il vento del lago di Como

    siamo nel 2019 e proponiamo di fare oggi, quello che andava fatto anni e anni addietro. Proponiamo di spostare il Comune in un’altra area della convalle pensando che il Comune sia quel posto dove, una volta, si andava di sovente. Oggi anzichè spostare il Comune si dovrebbe pensare di proceder velocemente e senza intoppi sulla possibilità di accedere on-line per tutte le necessità, senza nemmeno sapere dove sia fisicamente posizionato il computer che ci risponde. Se mai prima del Comune penserei allo spostamento della Provincia che occupa due stabili di pregio in riva al lago. Posizioni invidiabili per rappresentanza, eventi, riunioni, congressi, due ville di prestigio ridotte a ufficio pubblico senza affluenza di pubblico. Palazzo Cernezzi, se pur bello, potrebbe essere la portineria di Villa Gallia e di Villa Saporiti, affacciate sulla più bella passeggiata della Città. quindi giusta opposizione ad un’idea vecchia e inutile. solo spreco di denaro pubblico.

  14. Rumi

    L’ignoranza e’ una brutta cosa! Ci dimentichiamo che il voto al candidato vuol dire essere rappresentato, quindi se un rappresentante chiede il voto di verifica su una decisione non condivisa e’ in realtà’ un’ bellissimo esempio di democrazia; chiede a suoi rappresentati, “io non sono d’accordo voi che dite?” Dimenticate forse che siamo governati da un movimento che ha fatto della democrazia dal basso la sua bandiera e molti di VOI che commentate con tanto astio li avrete sicuramente votati! Certo e’ più’ facile fare caciara su un giovane che si impegna in politica ma non ha di certo fatto 114 emendamenti sul regolamento di pubblica sicurezza la maggior parte “cagate pazzesche” come direbbe Fantozzi e tiene inchiodato il consiglio comunale da due mesi! Ma quanto ci costa!!!!!!! O su una forza politica che non condivide l’immobilismo dei suoi alleati! Ma cazzo la libertà’ di cambiare idea non fa’ parte del vs modus operandi! Avanti giovane politico io non ti ho votato ma di certo stimo la tua voglia di fare democrazia! Comunque io sono per il parcheggio e area attrezzata per bus turistici- fuori dalle balle da piazza Roma- il comune sta bene dove sta e spendete i soldi per le scuole! vivo, penso, parlo!

Commenta

la tua mail non sarà pubblicata